L'Apu Udine fa 2 su 2 nella Fase a Orologio. Ravenna cade 75-69 al PalaCarnera

Ancora un successo nella Fase a orologio di Serie A2 2021-2022 per l’Apu Old Wild West Udine che questa sera ha battuto per 75-69 l’OraSì Ravenna al PalaCarnera. Doppio Mvp bianconero: Brandon Walters e Francesco Pellegrino, entrambi autori di una sontuosa prestazione suggellata da una valutazione complessiva pari a 20. Prossimo appuntamento domenica al PalaCarifac di Cerreto d’Esi (in provincia di Ancona) alle 18.30 contro Ristopro Fabriano per il penultimo turno della Fase a orologio.

Per la gara con i romagnoli coach Matteo Boniciolli recupera Brandon Walters, che nel corso della sfida di cinque giorni fa contro Next Nardò aveva subito una botta al ginocchio destro. A rimanere fuori dai dodici è Michele Ebeling. Questo, dunque, il quintetto di partenza bianconero: Cappelletti, Lacey, Nobile, Antonutti e Walters. A sbloccare l’incontro è l’OraSì, a segno con Denegri (0-2), che nell’azione successiva commette fallo su Cappelletti (2/2, 2-2). Il primo vantaggio bianconero porta, invece, la firma di Walters che dopo un minuto e 27 secondi di gioco realizza il 4-2, subendo il fallo di Simioni (1/1, 5-2). Dopo quattro minuti l’Apu Udine si porta sul +4 con Walters che trasforma i due liberi concessi dalla terna arbitrale (fallo di Tilghman, 11-7). Distacco ribadito due minuti più tardi da Walters che raggiunge la doppia cifra personale (13-9). Nel finale di periodo i bianconeri falliscono diverse occasioni per aumentare il vantaggio, mentre l’OraSì accorcia con Sullivan (15-13) e con Berdini a 58 secondi dalla prima sirena si riporta sul +1 (15-16). Il canestro di Pellegrino chiude il primo periodo sul punteggio di 17-16.

Lo stesso numero 29 bianconero va a segno anche a inizio del secondo quarto (19-16), ma in meno di un minuto, poi, Berdini colpisce due volte dall’arco per il +3 ospite (21-24). La formazione di Alessandro Lotesoriere è molto più precisa sotto canestro dei padroni di casa: a metà periodo Denegri e Gazzotti (1/2, fallo di Italiano) aumentano ulteriormente il divario (21-27). A interrompere l’ottimo momento dei giallorossi ci pensa Giuri che in minuto riporta in partita i bianconeri siglando la prima tripla dell’Apu (26-27). A 2 minuti e 25 secondi dall’intervallo lungo Walters impatta, conquistando un difficile rimbalzo offensivo (30-30). Nell’ultimo minuto Lacey si sblocca e con i suoi 4 punti consente all’Old Wild West di chiudere il primo tempo sul 34-30.

Nei primissimi minuti della terza frazione OraSì ribalta la situazione e si porta sul +1 con Tilghman (38-39), ma Esposito realizza dall’area, subendo il fallo di Sullivan (1/1, 41-39). Lo stesso Sullivan commette poi altri due falli e sul secondo viene sanzionato anche con un fallo tecnico dalla terna arbitrale: finisce qui la sua partita. Dalla lunetta Giuri fa 0/1, mentre Esposito non sbaglia (43-39). L’uscita di scena dell’ala Usa classe ’95 destabilizza Ravenna che prima subisce la tripla di Giuri (46-39) e a metà periodo si ritrova a -9 dai bianconeri, a segno con il “solito” Walters (48-39). Nei minuti finali, però, l’Old Wild West perde qualche palla di troppo, mentre il team di Lotesoriere sfrutta ogni occasione e annulla il gap (50-50). A 57 secondi dalla terza sirena Gazzotti fa 2/2 dalla lunetta (fallo di Antonutti) e chiude il terzo periodo sul punteggio di 52-54.

Ravenna apre le marcature del quarto periodo con Berdini (52-56), ma dopo meno di due minuti la tripla di Cappelletti consente all’Apu di tornare avanti (57-56). La partita rimane apertissima: a quattro minuti dal termine Lacey firma la sua prima tripla (64-62), ma la prodezza viene annullata da Benetti che segna dall’arco subendo anche il fallo di Giuri (1/1, 64-66). Ultimo minuto di fuoco: dopo il canestro di Esposito (assist di Cappelletti) del 66-66, Cappelletti firma il 69-66, ma Denegri replica immediatamente dall’angolo (69-69). A 47 secondi dall’ultima sirena lo stesso numero 0 bianonero serve un assist d’oro a Walters che schiaccia per il 71-69. I due liberi trasformati da Cappelletti (fallo di Denegri) a 15 secondi dal termine del confronto riportano l’Apu sul +4 (73-69). Nove secondi più tardi Lacey subisce il fallo di Simioni (costretto a lasciare il campo) e regala la vittoria all’Apu: al PalaCarnera finisce 75-69.

APU OLD WILD WEST UDINE – ORASI’ RAVENNA 75-69

(17-16, 34-30, 52-54)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 14 punti, Walters 19, Mussini 2, Pieri ne, Antonutti 2, Esposito 7, Giuri 8, Nobile, Pellegrino 14, Italiano, Bertolissi ne, Lacey 9. All. Matteo Boniciolli.

ORASI’ RAVENNA: Tilghman 21 punti, Berdini 11, Martini ne, Cinciarini 5, Gazzotti 7, Arnaldo, Denegri 12, Sullivan 6, Simioni 3, Benetti 4. All. Alessandro Lotesoriere.

Arbitri: Catani, Gagno, Pecorella.

Uscito per cinque falli: Sullivan, Simioni.

Comunicato e tabellini a cura di Ufficio Stampa Apu Udine.

Commenta
(Visited 68 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.