Givova Scafati, arriva Cento al PalaMangano. Rossi: "Partita molto difficile, avremo bisogno del pubblico"

Dopo circa un mese dall’ultima gara interna, dopo la delusione delle Final Eight di Coppa Italia e dopo due settimane di stop forzato del campionato per i diversi contagi da covid-19 nel gruppo squadra, la Givova Scafati si rituffa a capofitto in clima partita, tra mille difficoltà, insidie e problemi. Solo alcuni, tra i guariti (per giunta in momenti diversi), hanno infatti ripreso ad allenarsi, mentre altri faticano a negativizzarsi, rendendo complicata la gestione degli allenamenti settimanali e la preparazione della prossima sfida in programma.

Questo scenario già di per sé complicato, rende ancor più difficoltoso il momento storico se il calendario prevede la sfida (in programma domenica pomeriggio, alle ore 18:00, al PalaMangano) contro una delle quattro società del girone rosso del campionato di serie A2 ad aver già battuto la compagine dell’Agro, per giunta reduce da otto vittorie nelle ultime nove giornate, di cui le ultime cinque consecutive.

L’AVVERSARIO

La Tramec Cento, attuale sesta forza del raggruppamento, è senza dubbio una delle squadre più in forma dell’intera categoria. A dirlo sono sia i risultati, che i numeri: seconda nella percentuale di realizzazione da due (52% di media), quarta nella classifica dei rimbalzi (38 di media) e terza in quella delle stoppate (2 di media). L’organico, poi, si compone di diversi atleti particolarmente prolifici, come lo statunitense James (guardia da 14,6 punti e 2,2 assist di media), l’esperto Tomassini (playmaker 11,8 punti e 2,8 assist di media), il totem Zilli (centro da 10,3 punti e 7,5 rimbalzi di media), l’ala a stelle e strisce Barnes (10 punti di media), la guardia Gasparin (3,1 assist di media), il playmaker Moreno (2,6 assist di media), l’ala Ranuzzi (ex di turno, in gialloblù la stagione 2017/2018) ed il centro Berti, a cui si affiancano le giovani ed interessanti ali Dellosto e Guastalamacchia. Al timone di questo collettivo c’è infine coach Matteo Mecacci che, alla sua terza stagione sulla panchina emiliana, ha dato un forte imprinting alla squadra, che lo segue alla lettera e gioca una pallacanestro organizzata e corale.

LE DICHIARAZIONI

Il capo allenatore Alessandro Rossi: «Domenica avremo bisogno del PalaMangano, perché ci attende una partita difficilissima, soprattutto per i problemi di organico che ci costringono ad attraversare, tra mille complicazioni, il momento più duro di questo campionato. Chiediamo a gran voce il supporto del nostro pubblico in una sfida che sarà al limite delle nostre possibilità fisiche e mentali, contro una formazione che ha vinto otto delle ultime nove partite e quindi, insieme a Verona, è la squadra più in gas del momento. Cento è una squadra molto ben organizzata, che gioca una pallacanestro ordinata su entrambi i lati del campo, in maniera corale. Suddivide bene le responsabilità, non ha solisti, ma giocatori che si alternano e vengono fuori a seconda della partita e dell’avversario, come l’esperto Tomassini, l’affidabile James, l’ottimo Barnes ed il lungo Zilli. Mi preoccupa molto il collettivo emiliano, per cui dovremo essere bravi a lavorare bene come squadra, perché marcare forte e limitare il singolo giocatore potrebbe non bastare. In attacco, dovremo invece impegnarci al massimo per trovare gli spazi in una difesa molto attenta, chiusa, che non lascia tanti spiragli. Servirà aggressività abbinata ad una buona dose di pazienza».

L’ala grande Valerio Cucci: «Torniamo finalmente a giocare una partita casalinga dopo circa un mese e dopo una pausa forzata successiva all’esperienza della Coppa Italia. Incontreremo  la squadra che, insieme a Verona, sta attraversando il miglior momento stagionale. Sarà una partita molto dura. All’andata la stessa sfida a campi invertiti ci è costata una delle quattro sconfitte fin qui collezionate. Il fatto stavolta di giocare in casa deve essere per noi un vantaggio da sfruttare al massimo. Cento è una squadra che ha una forte identità di gioco, che rispecchia il carattere di coach Mecacci, che predilige possessi lunghi al limite dei 24 secondi, che ha una difesa solida e una buona struttura fisica, tale da renderla una compagine temibile. Sarà una sfida insidiosa: all’andata ci hanno fatto trovare un campo caldo, spero che domenica i nostri supporters facciano la stessa cosa. La forza di Cento è il collettivo, ma non bisogna dimenticare la bravura dei singoli, come la caparbietà di Ranuzzi e l’intelligenza di Zilli e Berti. Dovremo pareggiare sin da subito la loro fisicità e sfruttare il fattore campo per imprimere al match il nostro marchio di fabbrica. Non sarà una partita semplice per mille motivi e proprio per questo chiedo ai nostri tifosi di sostenerci e di starci vicino».

MEDIA

La partita sarà trasmessa in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio in abbonamento prepagato “LNP Pass” a questo
link: https://lnppass.legapallacanestro.com/).

Aggiornamenti in tempo reale saranno resi noti attraverso la pagina Facebook ufficiale del club e tutti gli altri canali social (Telegram, Instagram e Twitter).

Inoltre, sarà possibile assistere alla visione della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nel giorno di martedì 29 marzo (ore 20:40) ed in replica nel giorno di mercoledì 30 marzo (ore 15:00).

Comunicato e dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Basket Scafati 1969.

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.