A2 Ovest - Domani l'anticipo della 17^ giornata: si incontrano Napoli e Scafati

QUI NAPOLI
Daniele Sandri (giocatore) – “Arriviamo a questa gara con una forza diversa. La sconfitta a Casale ci ha dato
degli insegnamenti importanti e ci ha indicato che bisogna mantenere la nostra aggressività difensiva per tutta la partita, un aspetto che ci rende veramente competitivi con tutti. Si parte da qui, cercando di sfruttare
al massimo l’energia che ci trasmetterà il nostro pubblico. Mi aspetto una partita molto sentita da entrambe
le squadre perché si tratta di un derby. Affrontiamo un roster completo che si è anche rinforzato ultimamente
ed ha allungato le rotazioni. Il girone di ritorno dovrà rappresentare un rilancio per il club che rappresentiamo. Napoli è una società che ha grosse ambizioni e proprio per questo bisogna cercare di mantenere la giusta serenità per il raggiungimento degli obiettivi prefissati a lungo termine”.

QUI SCAFATI
Giovanni Perdichizzi (capo allenatore) – “Siamo reduci da un buon momento di forma e vogliamo proseguire sulla medesima strada anche contro Napoli, consapevoli che troveremo di fronte una squadra che ha una difesa molto aggressiva, contro la quale dovremo farci trovare pronti a gestire il ritmo partita. I derby hanno sempre un gusto ed un carattere particolare, sono quelle partite colorite che tutti vorrebbero sempre giocare, perché sono molto sentite dall’ambiente e dalle rispettive tifoserie. Affronteremo una squadra con gerarchie molto ben delineate, che vedono in Roderick e Sherrod due americani importanti per questo campionato, ma non sono da meno i vari Monaldi, Chessa,
Spizzichini, Sandri, a cui recentemente si è aggiunto Mastellari; senza dimenticare Guarino, che dalla panchina fornisce minuti di qualità ed esperienza. Napoli vuole risalire la classifica come noi, per cui dovremo prestare massima attenzione in campo e confermare l’equilibrio e la quadratura che, rispetto alla gara di andata, abbiamo trovato con gli innesti di Stephens e Portannese”.

Marco Portannese (giocatore, guardia) – “Veniamo da quattro vittorie nelle ultime cinque partite e stiamo trovando la giusta chimica di squadra. Disponiamo di un organico profondo, con giocatori di categoria e di talento, che sanno far male quando partono da una difesa forte e accorta. A Napoli ci attenderà un derby che non vediamo l’ora di disputare, una gara tosta ed intensa, dove anche il campo e le rispettive tifoserie giocheranno un ruolo basilare. Con l’arrivo di coach Sacripanti, organizzatore e mente dei napoletani, la formazione biancoazzurra ha cambiato completamente volto. Poi ci sono i due statunitensi, atleti di grande talento che in Serie A2 hanno già disputato stagioni importanti. Stesso dicasi per altri atleti partenopei, come il tiratore Chessa, un giocatore completo come Sandri e l’esperto Guarino. Vogliamo la vittoria per raggiungere quanto prima la parte alta della classifica ed accedere ai playoff”.

FONTE: Area Comunicazione LNP

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.