Scafati vince anche in Gara2: Cantù ko 67-53. La serie si sposta a Desio

Cantù non riesce a trovare il primo successo nella serie contro Scafati e i campani possono così andare sul 2 a 0 nella finale per la promozione in Serie A. Giovedì 9 giugno il confronto si sposterà a casa dell’Acqua S.Bernardo, ovvero al PalaBancoDesio. Di seguito la cronaca di Gara 2:

LA CRONACA
Canturini in campo alla palla a due con la novità Bryant, schierato al posto di Bucarelli; Allen, Severini, Da Ros e Bayehe completano lo starting five biancoblù. Per i padroni di casa i soliti cinque: Monaldi, Clarke, Ikangi, Cucci e Daniel.

Ottima partenza dell’Acqua S.Bernardo, avanti 6 a 2 dopo i primi due minuti e mezzo di gioco: subito sugli scudi Bayehe, autore di un gran canestro e di una buona intensità dentro l’area. I locali, però, ci mettono meno di un minuto a ribaltare tutto con Daniel, anche lui subito determinante sotto il ferro; 9-0 di mini parziale gialloblù. Cournooh firma il +5 e la formazione scafatese può allungare. Sodini spende il suo primo time out ma alla ripresa del gioco i campani riescono ad allungare ulteriormente con Monaldi; quest’ultimo realizza la tripla che archivia il primo quarto sul 21 a 10 per i padroni di casa.

La seconda frazione non inizia nel migliore dei modi per Cantù, con il team salernitano avanti anche di dodici lunghezze. I secondi dieci minuti proseguono a punteggio basso e con tanta tensione da ambo le parti. Bryant prova a scuotere i suoi ma i liberi e le inusuali percentuali dal campo di Da Ros non agevolano il tentativo di rimonta dei biancoblù, che si ferma contro la maggiore precisione dell’attacco di casa. Il primo tempo termina 34 a 22.

Pronti, via: nel terzo periodo capitan Da Ros si sblocca subito ma il veterano pochi secondi dopo commette anche il suo terzo fallo personale. La Givova torna a macinare punti, assaporando anche il +15 e + 18, con l’ex Cournooh. 48 a 30 a due minuti e mezzo dall’ultimo quarto di gioco. La reazione brianzola tarda ad arrivare e i padroni di casa possono chiudere 53 a 36 al 30’.

Piove sul bagnato in casa Acqua S.Bernardo: al 33’ arriva la tripla centrale di Mobio e la Givova può godersi un meritato vantaggio di venti punti. 59 a 39, time out Sodini. La sostanza cambia poco, Scafati sempre in controllo con un ampio vantaggio. Quinto fallo sia per Bucarelli sia per Bryant, il migliore tra i brianzoli. Nikolic tenta di diminuire lo scarto ma Rossato è scatenato e la Givova può esultare. Finisce 67 a 53.

Givova Scafati-Acqua S.Bernardo Cantù 67-53

(21-10, 13-12; 19-14, 14-17)

Scafati: Clarke 4, Cournooh 6, Cucci 9, Rossato 7, Daniel 10, Ikangi 3, Monaldi 15, De Laurentiis 4, Grimaldi n.e., Perrino n.e., Mobio 8, Parravicini 1. All. Rossi
Cantù: Vitali, Cusin 4, Nikolic 15, Moscatelli n.e., Da Ros 2, Allen 6, Bryant 16, Bucarelli, Bayehe 4, Tarallo n.e., Severini 6, Stefanelli. All. Sodini

Comunicato e tabellini a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù.

Commenta
(Visited 80 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.