Alpha Pharma Bisceglie, il presidente Papagni: "L’obiettivo salvezza è stato raggiunto"

Nono posto in classifica nel girone D del torneo di Serie B Old Wild West. Dieci vittorie (sei delle quali in casa, quattro lontano dalle mura amiche del PalaDolmen) a fronte di dodici stop. Un ampio minutaggio riservato a giocatori Under 23, al punto da consentire al club di ottenere il riconoscimento per il loro utilizzo massiccio sul parquet. L’annata 2020-2021 dell’Alpha Pharma Lions Bisceglie si è conclusa col conseguimento di una brillante permanenza – peraltro mai in discussione – nel terzo campionato cestistico nazionale.
«La nostra stagione si è conclusa in modo inaspettato se si considera il mancato accesso ai playoff ma è importante evidenziare il pieno raggiungimento dell’obiettivo che la società aveva stabilito l’estate scorsa, ovvero la salvezza» è l’osservazione del presidente Nicola Papagni.
«È pur vero che la prima fase dell’annata, con le nove vittorie ottenute in 14 incontri, ci ha un po’ illuso a proposito della forza e delle potenzialità della squadra allestita ma poi sappiamo com’è andata a finire e così come accettiamo di buon grado il responso del campo quando i risultati ci premiano abbiamo fatto altrettanto al termine della seconda fase, prendendo atto delle sette sconfitte su 8 gare» ha sottolineato il massimo dirigente nerazzurro.
«Un ringraziamento desidero rivolgerlo a coach Gigi Marinelli per quanto ha saputo dare alla piazza di Bisceglie nei due anni e mezzo di lavoro svolto, durante i quali ha ottenuto risultati lusinghieri come il bel quinto posto del 2018-19, la quarta posizione acquisita al momento della sospensione della regular season 2019-20 e l’ottimo scorcio della stagione in corso: non dimentichiamo che a un certo punto eravamo quarti nella classifica dell’intero girone D. Grazie a coach Beppe Vozza, subentrato in un momento delicato, per la professionalità, l’impegno e l’abnegazione mostrati. Esprimo la gratitudine della dirigenza nei confronti di tutti i giocatori e dei componenti dello staff tecnico, che hanno dovuto misurarsi con le difficoltà di un contesto condizionato dall’emergenza Covid».
La pandemia ha colpito, in particolare, l’attività giovanile e del Centro minibasket, oltre ad aver impedito al pubblico biscegliese di assistere agli incontri interni della prima squadra: «Confidiamo di rivedere presto i nostri sostenitori in gran numero sugli spalti. Quanto al vivaio, siamo ripartiti nelle scorse settimane con gli allenamenti: abbiamo scelto di non partecipare ad alcun campionato in questa fase considerando un rischio di contagi ancora concreto pur se non elevatissimo» ha spiegato Papagni. «Proseguiremo fino al termine del mese di giugno e se ci fosse la possibilità di inserirsi in qualche situazione agonistica a partire dalla seconda fase la prenderemmo in considerazione di modo da permettere ai nostri ragazzi di giocare alcune partite ufficiali».
Porre le basi per il futuro prossimo è già nei pensieri dei Lions Bisceglie: «“Riposeremo” ancora per pochissimi giorni. In realtà ci stiamo già preparando per programmare la stagione 2021-2022, venticinquesima consecutiva nel basket nazionale, con ancora più entusiasmo e ambizioni del solito grazie ai tanti sponsor che ci sostengono con grande convinzione. L’apporto di un’azienda della caratura di Alpha Pharma, in questo senso, è di fondamentale importanza per i nostri progetti a medio e lungo termine» ha concluso Nicola Papagni.
Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.