Basket Rende, ecco Ginefra e Malkic

Crede fermamente nella salvezza la W2M Rende che dopo aver rescisso consensualmente con Ranitovic e Callara, due dei migliori marcatori del girone,  corre ai ripari assicurandosi le firme di due atleti importanti.

Si tratta di Stefan Malkic, ala/centro classe 2000, di 200 centimetri di origine bosniaca e il play-guardia mancino, classe ’83, di 186 centimetri, Simone Ginefra. Malkic, che ha rescisso consensualmente il contrato che lo legava alla cestistica Torrenovese (serie B) ha iniziato la sua carriera in serie C silver con le maglie della Virtus Feletto e Pescara Basket ed ha disputato il suo primo campionato di serie B a Catanzaro nel 2018/2019. Sempre a Catanzaro é stato protagonista nella stagione successiva in C Gold con 8.6 punti realizzati e 3.5 rimbalzi conquistati in 16′ di media a partita, chiudendo con il 61% da 2, il 48% da 3 ed il 64% dai liberi. Stefan é un giocatore di carattere e sostanza, gran combattente sotto le plance, ma che non disdegna il tiro dalla distanza. Caratteristiche  che gli consentono di essere utilizzato sia da 4 che da 5. Un atleta moderno, insomma, che sarà importantissimo nella formazione allenata da coach Carbone.

Ad affiancare Nicolò Guzzo in regia ci sarà invece Simone Ginefra, una  vecchia coscienza del basket silano: ex Cosenza in C nazionale e vincitore, sempre in riva al Crati, nel 2016 della D. L’atleta  che arriva da Potenza (C silver) e può vantare una carriera lunghissima sia in B che in C, è chiamato a portare nel gruppo biancorosso quel pizzico di esperienza che potrà essere una componente fondamentale per centrare la permanenza della W2M Rende nel campionato di C Gold.

Il mercato del Rende potrebbe però non terminare qui. Non è escluso che la società del presidente Carbone metta a segno ancora un colpo assicurandosi le prestazioni di un altro atleta importante.

Francesco Montemurro

Commenta
(Visited 193 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.