Bernareggio scivola ancora in casa contro Cremona e prosegue la sua crisi nera

BERNAREGGIO –  Niente da fare. Neppure in quest’occasione. La Lissone Interni Bernareggio conferma il suo stato di crisi persistente soccombendo nel suo “PalaReds” anche alla Ferraroni Ju.Vi Cremona seconda in classifica con il punteggio di 62-82. La partita non ha mai avuto storia con gli ospiti in costante controllo del punteggio. E per capitan Quartieri e compagni la situazione si fa davvero molto complicata con l’ultimo posto con soli dieci punti che non ne vuole sapere di togliere il disturbo. E il fatto che sia condiviso con la Secis Jesolo non rende certo meno amara la pillola.

 

PRIMO QUARTO –  Bernareggio segna per prima con Gatti, poi allunga fino al 5-0. Nasello riavvicina gli ospiti ma i padroni di casa si rimettono sul più sei. Cremona accorcia di nuovo dalla lunetta e con un contropiede di un Nasello che dimostra fin dall’avvio delle ostilità tutto il proprio talento: 8-4 al 3’. Coach Micheloni chiama allora il timeout vedendo i Reds in flessione dopo un avvio promettente. Ingrosso, alla ripresa, riporta Bernareggio avanti ma il solito Nasello risponde da sotto. Gatti, dall’angolo, rimette avanti i Reds ma Fumagalli replica ed è il 12-12 a metà quarto. La gara continua a vivere di equilibrio con un gioco che si articola punto a punto. Nuovo botta e risposta con Di Meco da una parte e Gobbato dall’altra. Cremona prova ad alzare i giri del motore e realizza la prima fuga a più  cinque. Quartieri cerca di riavvicinare i padroni di casa ma Giulietti cecchina in immediata risposta. Una bomba di Bona e ancora Nasello portano Cremona a chiudere il primo quarto avanti per 26-16.

 

SECONDO QUARTO – Preti indovina una tripla in avvio di quarto e Cappelletti prova a tenere Bernareggio a contatto con due liberi. Una tripla di Giulietti spinge però la Ju.Vi a più tredici. La Lissone Interni cerca di non lasciare scappare gli ospiti e prova a rimettersi in scia con Di Meco e un tiro dalla lunetta a bersaglio su tre di Marra. I ragazzi di Micheloni sfoderano determinazione e con una tripla di Cappelletti si portano di nuovo a contatto con sole quattro lunghezze di ritardo: 28-32 dopo cinque minuti e mezzo di gioco. Giulietti e Bona che colpisce due volte dalla lunetta rimettono Cremona in fuga a più otto. Cappelletti risponde con una bomba ma Bona, in lunetta, ne mette due su due e riporta gli ospiti in mare aperto. Adamu si prende un canestro senza però riuscire a completare il gioco da tre con il libero aggiuntivo che si era preso ma Bona, con un tiro libero concesso per un fallo tecnico comminato a coach Micheloni, manda il roster della città del torrazzo all’intervallo lungo con il punteggio di 41-33 a favore.

 

TERZO QUARTO – Nasello sfodera il primo canestro del quarto. Fumagalli rincara la dose con un gioco da tre e Cremona prende sempre più campo. Di Meco subisce fallo da Bona e cerca di ridurre il divario dalla lunetta. Fumagalli, però, in contropiede, spinge gli ospiti sul più sedici ovvero 34-50 e Micheloni decide che sia ancora il momento per rifletterci su. Bernareggio prova il riavvicinamento con Pirola e Di Meco a cui si aggiunge il tiro libero messo a segno da Gatti e concesso per un tecnico comminato a Nasello. Cremona continua a cecchinare senza risparmio e si porta, con Preti, addirittura sul più ventidue. Ingrosso cerca di ricucire un po’ ma una bomba di Preti fa prendere a Cremona un’ascensore di ulteriori due piani ed è il più ventisei ospite ovvero 42-68. Il quarto si conclude con un tiro libero su due di Giulietti da un lato e Pirola dall’altro per l’assestamento del punteggio nettamente a favore di Cremona di 69-43.

 

ULTIMO QUARTO – Bernareggio ci mette il cuore con Cappelletti che riporta la squadra a meno ventidue dalla lunetta. E’ sempre lui a cercare di trascinare la squadra portandola con una bomba fino al meno venti ma Fumagalli risponde con la stessa moneta. Ingrosso porta un po’d’acqua al mulino di Bernareggio:   54-75 al 6’.  Fumagalli, però, risponde subito con due liberi su due dalla lunetta. Ingrosso realizza i suoi quattro punti consecutivi ma Gobbato, con un gioco da quattro, tiene Cremona ad ampia distanza: 56-81 a due minuti e mezzo. Si gioca soltanto per rifinire il punteggio finale:  Giorgetti sigla il meno venti ovvero il 62-82 con cui si chiude la partita a favore degli ospiti. Ju.Vi all’ottava vittoria consecutiva, per Bernareggio ancora notte fonda.

 

TABELLINO

 

LISSONE INTERNI BERNAREGGIO: Cappelletti 14, Ingrosso 11, Di Meco 9, Lanzi 7, Pirola 6, Gatti 5, Marra 4, Adamu 2, Quartieri 2, Giorgetti 2, Issa, Almansi. Coach: Emanuele Micheloni.

 

Tiri liberi: 15 su 21, rimbalzi 29 (Gatti 6), assist 11 (Pirola 3).

 

FERRARONI JU.VI CREMONA: Preti 21, Fumagalli 14, Bona 13, Nasello 12, Milovanovikj 8, Giulietti 7, Gobbato 6, Vacchelli 1, Tonello,  Villa, De Martin, Sipala. Coach: Alessandro Crotti.

Tiri liberi: 15 su 19, rimbalzi 31 (Nasello 6), assist 19 (Preti, Nasello 4)

ARBITRI

Samuele Riggio di Siderno (RC) e Matteo Migliaccio di Catanzaro.

 

 

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.