Bernareggio si aggiudica dopo l'overtime la gara due con Livorno e raggiunge la parità nel computo delle vittorie

LIVORNO – Se non proprio perfetta, quasi. La Vaporart Bernareggio si prende subito la rivincita del match perso di misura contro la Libertas Livorno imponendosi sul pitturato labronico in gara due per 81-77 al termine del primo tempo supplementare. La vittoria di Quartieri e compagni al termine della tiratissima gara si può considerare meritata anche per la maggiore precisione evidenziata sottocanestro e per la capacità di fare la voce più grossa dei padroni di casa nei rimbalzi. Ora spazio a gara tre il 4 giugno alle 20.30 al “PalaReds” di Bernareggio dove i brianzoli avranno la possibilità di sfruttare il fattore campo per portarsi avanti nel computo degli incontri vinti.

 

PRIMO QUARTO – L’avvio è tutto di marca labronica con un 7-0 di fila con ben cinque punti, una tripla e un reverse, autografati da Toniato. Bernareggio decide di prendere le contromisure e lo fa con Todeschini. Casella rimette i padroni di casa a più sette ma Aromando  con un libero su due dalla lunetta e Tsetserukou con un gioco da tre, rimettono la Vaporart in scia.  Le due compagini non si mollano un istante: Ricci riporta Livorno a più cinque ma Laudoni entra a referto e riduce nuovamente le distanze. Bernareggio è in un buon momento di ispirazione e mette la freccia per la prima volta grazie ad Almansi e Quartieri che la proiettano a tre incollature di vantaggio. Garelli chiama il timeout vedendo gli ospiti arrembanti, alla ripresa Livorno si riscatta con un tiro libero su due di Visentin dalla lunetta e Forti che pareggia il match a quota 14. A consegnare  nelle mani di Bernareggio il primo quarto provvede però Quartieri a fil di sirena con il canestro del  14-16.

 

SECONDO QUARTO – Toniato schiaccia il canestro del nuovo pareggio a quota sedici, Tsetserukou porta gli ospiti nuovamente a più uno dalla linea della carità. La partita si fa molto avvincente con continui sorpassi e controsorpassi; Visentin, da sotto, rimanda avanti Livorno ma Quartieri risponde subito.  Ancora Visentin dalla lunetta riporta i padroni di casa in parità. La Opus completa l’opera alzandosi a più tre con Casella ma lo scenario punto a punto non conosce soluzioni di continuità grazie ad Aromando che affonda la lama con la stessa moneta. Toniato realizza il nuovo vantaggio labronico ancora con un tiro libero ma Baldini rimette Bernareggio avanti dopo quattro minuti di gioco. Visentin cecchina di nuovo ma Laudoni, su opposto fronte, non è da meno. La contesa seguita a non trovare un dominus assoluto. Un gancio di Aromando rimanda la squadra di coach Cardani avanti di un possesso ma la tripla di Casella fa segnare il nuovo pareggio labronico. Tsetserukou fa ancora alzare la voce alla Vaporart, Leonardo Salvadori ai padroni di casa. Più che a un match di pallacanestro sembra di assistere a una partita di ping pong. Bernareggio si rialza in quota con un 4-0 fulmineo di un Aromando in ottimo stato di forma come già gli era accaduto di essere nella sfida inaugurale con Livorno , Casella e Ammannato rispondono per la squadra di coach Garelli. Un 5-0 di Laudoni manda Bernareggio a più sei: 34-40 a due minuti dall’intervallo lungo. Ammannato fallisce dalla lunetta il possibile riavvicinamento e gli ospiti ne approfittano per allargare il fossato con Tsetserukou che porta Bernareggio a più sette con un canestro e un libero su due dalla lunetta. Livorno si riavvicina di nuovo per merito di Ammannato e Ricci ma la prima parte di gara sorride a Bernareggio che arriva all’intervallo lungo avanti per 41-38. Top scorers, Casella da parte livornese con dieci punti e un ottimo Aromando per Bernareggio con dodici.

 

TERZO QUARTO – Toniato spinge Livorno a meno uno da sotto, Ammannato fallisce però la tripla del sorpasso. Ricci cerca di squarciare la tela ospite ma Tsetserukou lo stoppa a dovere, riprende l’andamento punto a punto con Ammannato che riporta avanti i labronici e Laudoni che sigla il controsorpasso. Toniato, prima con un canestro e poi dalla lunetta, sancisce la nuova superiorità dei toscani di quattro lunghezze, Tsetserukou, da sotto, riavvicina Bernareggio che poi si porta a meno uno realizzando un libero per un tecnico fischiato alla panchina livornese. Ammannato spedisce i labronici a più quattro con immediata replica di Gatti, Laudoni  mostra qualche segno di nervosismo e si prende un tecnico e Forti, dalla lunetta, mette un’altra tacca a favore dei livornesi. Bernareggio non si scompone e si riporta a meno uno con una bomba di  Almansi,  Tsetserukou completa il discorso con un micidiale 5-0 che porta gli ospiti sul 56-52 a favore e Garelli a chiamare il timeout. Ancora Almansi allarga il fossato a favore dei brianzoli con un arcobaleno ma Ammannato risponde con una tripla. Al penultimo quarto Bernareggio detta ancora legge per 60-55.

 

ULTIMO QUARTO – Baldini amplia il divario dalla lunetta, Marchini, con una bomba, riporta la Libertas a meno quattro. Livorno inaugura una fiera campionaria dello spreco, Bernareggio non se la fa dire due volte e colpisce con Baldini ancora dalla lunetta (quattro canestri su quattro dall’inizio del quarto) e Quartieri. I brianzoli si portano così in massimo vantaggio:  67-58. Ammannato e Casella rimettono in scia Livorno ma Quartieri ha una nuova intuizione dall’arco. Garelli chiama il timeout. Ammannato dalla lunetta (uno su due) e un reverse di Toniato pescato da Marchini riducono il passivo dei labronici finchè Casella non ristabilisce la parità con una tripla: 70-70. Cardani chiama il timeout ma alla ripresa Casella sfodera un’altra bomba portando Livorno in orbita, Baldini replica prontamente con lo stesso punteggio e la fine dei tempi regolamentari dice 73-73. La gara si decide quindi ai supplementari.

 

OVERTIME  – Ammannato subisce fallo da Gatti e va in lunetta mettendone due su due, Baldini replica subito ristabilendo la parità. La partita prosegue punto a punto, Ammannato fa di nuovo avanzare i labronici ma Bernareggio va al controsorpasso con Todeschini (uno su due dalla linea della carità) e Aromando da sotto. Toniato stecca due volte dalla lunetta, Aromando colpisce nuovamente e porta la Vaporart a più tre. Garelli chiama il timeout ma alla ripresa Todeschini chiude il discorso a favore di Bernareggio con un tiro libero: il finale è 77-81.

 

TABELLINO

 

OPUS LIBERTAS LIVORNO: Toniato 21, Casella 18, Ammannato 17,  Visentin 6, Marchini 5, Ricci 4, Salvadori L.3, Forti 3, Mancini, Salvadori M., Del Monte, Bonaccorsi. Coach: Gigi Garelli.

 

Tiri liberi: 15 su 28, rimbalzi 34 (Casella 11), assist 17 (Forti 5).

 

VAPORART BERNAREGGIO: Aromando 19, Tsetserukou 15, Baldini 13, Quartieri 10, Laudoni 9, Almansi 8, Todeschini 5, Gatti 2, Ka, Radchenko, Trassini. Coach: Marco Cardani.

Tiri liberi: 15 su 22, rimbalzi 48 (Tsetserukou 11), assist 11 (Quartieri 4).

 

ARBITRI

 

Giuseppe Antonio Giordano di Gela (CL) e Antonio Giunta di Ragusa

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.