Bertram Derthona, Gavio: "Final Eight? L’estate scorsa non mi sarei per nulla aspettato tutto questo"

Parlando a Piero Guerrini su “Tuttosport”, il patron della Bertram Tortona Beniamino Gavio racconta le sensazioni in avvicinamento al match di quarto di finale contro Trieste: Sono molto contento, lo siamo tutti, siamo esordienti eppure finora abbiamo centrato ogni traguardo. Arriviamo alla Final Eight tranquilli e con entusiasmo. Sono passato a salutare il gruppo dopo l’allenamento mattutino e prima della partenza. Ho visto tutti sereni. JP Macura sta meglio. Del resto nelle partite secche può succedere di tutto, no? L’estate scorsa non mi sarei per nulla aspettato tutto questo. Se poi considero che abbiamo but­tato qualche partita, com’è normale, sono ancora più colpito. Il nostro obiettivo iniziale era la salvezza. Ades­so siamo sesti, ci attendono partite molto dure, diciamo che vorrei un paio di succes­si ancora per centrare presto la salvezza. E poi tutto quello che verrà, sarà in più”.

Gavio ha poi sottolineato il legame stretto del Derthona e l’ambiente piemontese: “Sta lavorando molto bene in questo senso la struttura e in particolare sui rappor­ti con la femminile Ferencz Bartocci. Vogliamo fare le cose assieme per il bene del basket e del territorio. Penso che se non la prossima sta­gione, in un paio d’anni riu­niremo la sezione maschile e femminile.Bisogna ovviamente però considerare la si­tuazione: il covid, il fatto che giochiamo a Casale, la limi­tazione finora al 35%. Una prima analisi si potrà fare il prossimo anno con il 100% della capienza, mi augu­ro. E poi quando gioche­remo a Tortona nel nuovo palasport. Dovremo valu­tare l’impatto delle inizia­tive e di quando giochere­mo, com’è nostra intenzio­ne, nelle coppe europee”.

L’intervista si chiude con un riferimento al nuovo palasport che ospiterà la Bertram dalla stagione 2023/24: “I lavori per la Cittadella avanzano. Abbiamo finito le mura della palestra e de­gli uffici, di due palestre mi­nori per sala pesi e altri lavo­ri. Poi le mura per la zona ri­storo, abbiamo completato le fondamenta del palasport. Questa settimana presente­remo una variante al piano. Abbiamo visto i materiali per le varie aree, il problema at­tuale è proprio la consegna dei materiali. La prossima settimana prenderemo in esame i campi e i canestri. Sui campo voglio il meglio, anche spendendo qualcosa di più perché ne va della sa­lute dei ragazzi che ci gioca­no sempre”.

Sito Ufficiale Lega Basket

Commenta
(Visited 140 times, 1 visits today)

About The Author