Olimpia in trasferta a Brescia, Fioretti: "Servirà uno sforzo notevole"

È stata un’altra settimana inusuale per l’Olimpia, che va a Brescia senza aver giocato in EuroLeague, ma alla vigilia di una settimana molto impegnativa, tutta “on the road” con le trasferte consecutive di Tel Aviv e Istanbul. La gara di Brescia è una delle più importanti del girone di ritorno. La Germani ha vinto le ultime 10 gare di campionato e contando la Coppa Italia ne ha vinte 11 delle ultime 12. L’unica squadra che l’abbia battuta durante la striscia è stata l’Olimpia nella semifinale di Pesaro. L’ultima sconfitta di campionato risale alla gara di Milano. Adesso il ciclo viene completato affrontando la stessa squadra in trasferta. L’Olimpia ha vinto i due precedenti imponendo il proprio gioco e tenendo la squadra avversaria sotto media come dicono i 63 punti appena concessi il mese scorso in Coppa Italia contro gli 84.7 di media che le valgono il secondo posto assoluto in Serie A. La gara è quindi di estrema difficoltà: Brescia ha in Amedeo Della Valle e Naz Mitrou-Long i due cannonieri principali, ma ogni giocatore interpreta un ruolo con efficacia, Michael Cobbins è il giocatore più preciso del campionato, John Petrucelli abbina alla sua tenuta difensiva un tiro da tre in costante crescita, la rotazione è composta da giocatori di grande esperienza come sono Kenny Gabriel, Chris Burns e David Moss ad esempio. La striscia vincente, corroborata dalle prove fornite in Coppa Italia, ha elevato la squadra guidata da Alessandro Magro al rango di terza forza del campionato, una posizione che di fatto è stata opzionata. L’Olimpia è 18-2, un ritmo di vittorie altissimo, che però le consegna un margine di vantaggio sulla seconda in classifica strettissimo. Il recupero degli infortunati permette a Coach Ettore Messina di scegliere il roster senza obblighi, se non quelli di nazionalità, ma di certo il calendario è tremendo e l’EuroLeague è già nella sua volata conclusiva.

NOTE – Si gioca domenica 20 marzo a Brescia, palla a due alle ore 17:30, diretta su Eurosport 2 e Discovery+.

GLI ARBITRI – Carmelo Paternicò, Denis Quarta, Gabriele Bettini.

BRESCIA – Ha vinto le ultime 10 gare di campionato. L’ultima sconfitta risale a tre mesi fa e fu proprio a Milano contro l’Olimpia. La Leonessa ha due chiari punti di riferimento offensivi, Amedeo Della Valle e Naz Mitrou-Long. Della Valle è il primo realizzatore del campionato con 19.6 punti a partita con il 42.5% da tre su oltre sette tentativi, ha il 91.0% dalla lunetta (con 5.0 tentativi di media) ma anche 4.0 assist di media. Naz Mitrou-Long, quarto realizzatore del torneo, produce 17.2 punti con 4.9 assist per gara più 4.6 rimbalzi a partita. Bravo a sfruttare gli spazi creati dai due bomber bresciani è il centro Michael Cobbins (9.3 punti e 4.9 rimbalzi di media) che è il giocatore più preciso del campionato da due punti, 75.2%. Ultimamente, Cobbins è stato utilizzato dalla panchina, dietro i due lunghi del quintetto che sono Chris Burns (6.6 punti, 5.6 rimbalzi a partita) e Kenny Gabriel (7.8 punti, 5.3 rimbalzi a partita). In quintetto c’è anche John Petrucelli, guardia-ala molto aggressivo in difesa (è il giocatore che commette più falli del campionato), ma che segna anche 9.4 punti per gara con il 45.5% da tre. Dalla panchina, escono David Moss (3.9 punti per gara, 36.8% da tre), Lee Moore (5.8 punti di media), Tommaso Laquintana (5.5 punti per gara), Paul Eboua e Salvatore Parrillo.

COACH MARIO FIORETTI – “Siamo consapevoli del talento offensivo di Brescia, soprattutto quello delle due guardie. Anche nell’ultima occasione in cui li abbiamo affrontati, in Coppa Italia, imporci ha richiesto una notevole dose di impegno. Vengono da una serie di 10 vittorie consecutive, se escludiamo la Coppa, e in questo arco di tempo hanno perso solo contro di noi, ma questa volta avranno anche il fattore campo dalla loro parte. Siamo coscienti, che sarà necessario un ulteriore, notevole, sforzo per superare questo ostacolo”.

I PRECEDENTI VS. BRESCIA – Nella storia Milano e Brescia si sono incontrate 39 volte con 32 successi di Milano e sette di Brescia. L’Olimpia è 18-2 in casa, 12-5 in trasferta. Al bilancio vanno aggiunte la semifinale di Supercoppa 2018 che si è giocata a Brescia ma va considerata campo neutro, 81-59 il risultato a favore dell’Olimpia; e la semifinale di Coppa Italia di quest’anno vinta ancora dall’Olimpia a Pesaro con il punteggio di 69-63, 22 punti sono stati segnati da Sergio Rodriguez. Le squadre si sono affrontate due volte nei playoff scudetto. Nel 1981/82, quarti di finale, l’allora Cidneo proveniva dal campionato di A2. Il Billy vinse 2-1 nella sua corsa verso lo scudetto ma perse comunque a Brescia, 78-71. Nel 2018, l’Olimpia ha eliminato Brescia nella semifinale scudetto vincendo 3-1 con due successi in campo esterno con 24 punti di Mindaugas Kuzminskas in gara 4. L’unica vittoria di Brescia fu in Gara 1 a Milano (85-82). Lo scorso anno, inclusa la Supercoppa, l’Olimpia ha vinto quattro volte su quattro contro Brescia. Nel precedente di questa stagione, Milano ha prevalso 76-62 con 14 punti a testa di Pippo Ricci e Ben Bentil.

LA BRESCIA CONNECTION – David Moss ha giocato a Milano due anni nelle stagioni 2013/14 e 2014/15, vincendo lo scudetto numero 26. Nel 2014 con l’Olimpia ha giocato i playoff di EuroLeague. Christian Burns ha giocato a Milano due stagioni vincendo la Supercoppa 2018. Infine, c’è Amedeo Della Valle, anche lui vincitore della Supercoppa 2018 ed ex compagno di squadra a Milano di Burns. In campionato, ha giocato un totale di 48 gare con l’Olimpia. Sia Burns che Della Valle sono stati allenati da Ettore Messina.

GAME NOTES – Sergio Rodriguez è primo in campionato nel plus/minus medio con +11.2 per gara. Nicolò Melli è quarto con +9.0. Rodriguez è anche quarto negli assist con 6.0 a partita. Tommaso Baldasso è quinto nel tiro da tre con il 44.8%, Jerian Grant è decimo con il 42.3%. Kaleb Tarczewski ha raggiunto quota 1.000 punti segnati in Serie A in maglia Olimpia. È il 57° giocatore a raggiungerli. Nicolò Melli è ad un rimbalzo difensivo dai 650 di Stefano Rusconi, settimo di sempre nella storia del club. Sergio Rodriguez con 308 è sesto di sempre negli assist. Ha superato Dino Meneghin che ne ha 302.

 

Comunicato a cura di: Ufficio Stampa AX Armani Exchange Olimpia Milano

Commenta
(Visited 43 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.