Bucchi carica Sassari: "Milano è fortissima, pronti a provarci fino in fondo"

Jason Burnell si presenta per primo alla conferenza stampa di presentazione della semifinale playoff, che opporrà la Dinamo all’Olimpia Milano

“Ho delle buone sensazioni riguardo alla serie contro Milano: stiamo giocando bene, c’è una buona chimica in campo. Milano è una delle squadre migliori in Italia e in Europa, ci attende una sfida contro un grande avversario, ma se la affronteremo come sappiamo fare noi, possiamo giocare una bella gara”

Il suo rendimento è esploso nella serie contro Brescia

“Mi aspetto di continuare a giocare con fiducia, continuerò a fare quello che la mia squadra mi chiede, e quello che serve alla squadra. Sono convinto che come squadra siamo cresciuti bene nel momento giusto: l’obiettivo è giocare bene e con fiducia ma soprattutto tutti insieme, nel migliore dei modi”

L’ala della Florida mette l’accento ovviamente anche sulla forza di Milano

“Chiaramente Milano è una squadra fisica che ha tante soluzioni, ma le abbiamo anche noi. Dobbiamo essere bravi ad adattarci e leggere bene la partita. Per me la chiave deve essere continuare a giocare con fiducia, ma è importante fare le scelte giuste, che a volte possono essere quelle più semplici.”

“Arrivare da sfavoriti ti permette di non avere pressione e giocare con una leggerezza. Milano è stata costruita per giocare bene, quindi ha l’urgenza del risultato. Noi ce la giocheremo dando il massimo, ma dobbiamo pensare ad una partita per volta”

Ad un certo punto della stagione Burnell aveva avuto della difficoltà

“Nel momento più difficile i miei compagni e lo staff mi hanno aiutato a riprendermi e a ricominciare a fare quello che so fare. È stato importante per farmi trovare pronto per questo finale di stagione”

Il pubblico di Sassari è stato un fattore nelle due partite al PalaSerradimigni

“La cosa che è mancata di più a tutti noi durante la pandemia è stato il supporto del pubblico. Non mi aspettavo l’atmosfera di gara 3 e 4 contro Brescia, non vediamo l’ora di giocare la sfida con Milano davanti al nostro pubblico perché sarà un’arma in più, l’atmosfera sarà fantastica”.

Piero Bucchi ha poi preso la parola per commentare la sfida alle Scarpette Rosse:

“Bello esserci, giocare la semifinale. Sappiamo tutti che valore e che potenziale ha Milano, sarà una sfida difficile ma ci arriviamo con lo slancio e la fiducia delle tre vittorie con Brescia, questo ci può aiutare a fare meglio. Noi vogliamo dare il massimo, giocare delle buone partite, perché abbiamo voglia di fare bene”

Il confronto contro un top team di Eurolega:

“È semplice trovare la motivazione per dei giocatori che giocano una semifinale, è bellissimo per tutti poter partecipare, aver modo di confrontarsi con Milano e dal punto di vista individuale ogni ragazzo sarà pronto a dare il massimo. Adesso stiamo lavorando dal punto di vista tattico, avremo tre giorni di allenamento per sistemare le ultime cose ma abbiamo comunque il bagaglio di una stagione intera”

L’attenzione si sposta poi sul fatto di essere riuscito a coinvolgere tutti i giocatori all’interno della serie contro Brescia:

“Il minutaggio è importante perché giocando ogni due giorni non puoi affaticare troppo un singolo giocatore rischiando di non averlo per la sfida successiva; contro Brescia abbiamo avuto possibilità di avere sempre i ragazzi freschi. Arrivare qua era un mio obiettivo personale, ricollocare la Dinamo fra le prime quattro. Ho visto che c’era voglia nei ragazzi e con pazienza ci siamo messi al lavoro con le difficoltà che ci possono essere quando cambiano i compagni e quando cambia l’allenatore, ma con la disponibilità della società siamo arrivati a queste semifinali. Bravo lo staff, bravi i ragazzi. Arriviamo a Milano con la fiducia di questi mesi.”

 

Milano ha tante armi quindi dovremo fare una difesa spalmata in ogni parte del campo con sacrifici da parte di tutti. Da gara 2 con Brescia la squadra ha trovato la durezza mentale che serve in queste situazioni. Milano è in grado di metterti in difficolta, ci sarà bisogno del sacrificio di tutti

Sappiamo che per fare delle buone partite con Milano bisogna essere perfetti sia in attacco che in difesa, è la miglior difesa dell’Eurolega, ci metterà in difficoltà e noi dovremo rispondere bene. Il bello dello sport è anche potersi confrontare con le migliori.

Significa qualcosa che arrivino in semifinale tre coach come Messina, Scariolo e Bucchi con tantissima esperienza

“L’esperienza conta sempre, in ogni momento della vita, mi fa piacere essere nel quartetto di allenatori che hanno raggiunto le semifinali. Faccio i complimenti a Ramondino che ha fatto un ottimo lavoro, immagino non sarà semplice neanche per lui. Noi e Tortona siamo gli sfavoriti, speriamo di divertirci”.”.

Fonte: ufficio stampa Dinamo Banco di Sardegna

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.