Campionato C GOLD Triveneto, i risultati della 7° giornata

Si è chiusa la settima giornata del girone triveneto di Serie C GOLD.

Continua il momento no della Orange Bassano, giunta al sesto stop consecutivo per mano di Mirano che vince in volata 67-73. Top scorer del match De Lazzari con 18 punti, a Bassano non bastano i 13 di Porto.

Oderzo espugna il parquet della Pallacanestro Codroipese per 53-58 e continua l’inseguimento al gruppo in vetta. Nonostante i 17 punti di Spangaro, i padroni di casa si arrendono a Nardin (13), Masocco (12) e Bonesso (11).

Il big match di giornata fra le imbattute Montebelluna e Unione Basket Padova premia questi ultimi, che raccolgono così il settimo successo in altrettante uscite in una partita tirata conclusa sul 71-75. Prestazione sontuosa di Coppo, autore di 29 punti.

La Cus Trieste torna alla vittoria dopo il ko incassato nel turno precedente battendo San Donà per 74-64. 15 punti a testa per Vidrini e Gallo, gli ospiti si appoggiano a Vanin (17) e Tuis (15) ma non è abbastanza.

Riese tiene la Junior Leoncino ferma al palo imponendosi in trasferta per 60-77 e aggancia Montebelluna in classifica a quota 10 punti. Successo nel segno della coppia formata da Brigato e De Bortoli, autori rispettivamente di  17 e 21 punti.

Bolzano resta in scia alla capolista Padova battendo la Virtus Murano per 70-75. I padroni di casa rimangono a quota 4 punti in classifica.

Nel match conclusivo la Cestistica Verona trova il terzo successo stagionale in casa per 81-69 contro la Jadran Trieste, che viene così agganciata in classifica.

Questo il riassunto dei risultati:

Orange Bassano – Pallacanestro Mirano 67-73

Pallacanestro Codroipese – Oderzo Basket 53-58

Montebelluna Basket – Unione Basket Padova 71-75

Cus Trieste – New Basket San Donà 74-64

Junior Leoncino – The Team Riese 60-77

Virtus Murano – Piano Bolzano 70-75

Cestistica Verona – Jadran Trieste 81-69

 

Foto a cura di: Pallacanestro Mirano

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.