Cento, avvio di stagione con il botto, piegata la Fortitudo Bologna sul campo amico

CENTO – Una Cento… Archiefelice. I ferraresi di coach Matteo Mecacci hanno debuttato come meglio non potevano alla “Milwaukee Dinelli Arena”superando la Fortitudo Bologna per 70-64. Una vittoria che vale doppio, non solo per il blasone dei felsinei reduci dalla discesa dalla LBA ma accreditati di ben quattro scudetti nella loro storia ma anche per la capacità di una Cento, illuminata da un ottimo Archie, di crederci sempre. Dopo i primi due quarti di marca felsinea con un vantaggio arrivato anche a dieci lunghezze, Cento ha reagito prontamente nei due rimanenti quarti facendola sua con merito.

PRIMO QUARTO –   Tramec al battesimo di fuoco contro una Fortitudo che, reduce dalla discesa dalla LBA, punta subito a ritornarci per blasone. Si parte con grande intensità da ambo le parti nel derby emiliano-romagnolo ma il primo canestro  arriva da Cento dopo due minuti. Fantinelli, però, ristabilisce subito la parità. I ferraresi si portano però nuovamente in avanti di tre punti  con l’ex Ferrara Zampini. Paci riavvicina la Fortitudo ed è il 5-4 dopo quattro minuti. Partita dal punteggio basso e all’insegna dell’equilibrio. Berti commette fallo su Fantinelli e lo invia in lunetta: due su due e la Fortitudo attua il controsorpasso di un punto. Aradori prova a tracciare la fuga ospite mettendo due punti: 5-8 a metà quarto. E’ sempre lui a prendersi una tripla prendendosi il libero supplementare. Coach Matteo Mecacci chiama il primo timeout sull’11-5 per i felsinei che stanno facendo valere tutta la loro caratura. Alla ripresa Aradori completa il gioco da quattro e la Fortitudo si issa a più sette. Felsinei per ora padroni della gara. Tomassini prova a rianimare il punteggio di Cento che si porta a meno sei: 8-14 a tre minuti e mezzo dal primo mini intervallo. David sale in cattedra e sforna due canestri di fila portando la squadra di coach Dalmonte sul più otto. La Fortitudo si tiene in mare aperto e Cento cerca di limitare il passivo.  L’ex Eurobasket Ulaneo prova a riaccostare i ferraresi. Zampini mostra che i ferraresi ci credono e piazza il canestro del meno quattro. La prima frazione vede la Fortitudo avanti per 18-14. In evidenza Zampini con i suoi cinque punti e Aradori con i suoi sette.

 

SECONDO QUARTO –  Italiano porta la Fortitudo a più sette con una tripla. Cento si riavvicina con Tomassini con una difesa felsinea in questo caso un po’ disattenta. La Fortitudo sembra però tenere le redini del gioco avanti per 16-23. Kouba  avvicina i ferraresi. Moreno, alla quinta stagione in ferrarese, con una tripla, spinge la Tramec sul meno tre. I punti di divario sono adesso soltanto due e la partita è riaperta. Cento si porta al controsorpasso sul 24-23 e coach Dalmonte chiama il timeout. Ferraresi più determinati rispetto al quarto d’esordio e la Fortitudo soffre la loro iniziativa. Alla ripresa la Fortitudo si riprende il risultato passando avanti di una lunghezza. Cento riacciuffa la parità a quota 25 ma Aradori risponde subito seguito subito da Davis. La Fortitudo vola a più cinque e coach Mecacci chiama un nuovo timeout a tre minuti dall’intervallo lungo. Davids fallisce il supplementare non completando il gioco da tre. Aradori va in lunetta e proietta i felsinei sul più otto: 25-33 a due minuti dall’intervallo lungo. Cento sembra un po’ in crisi realizzativa, Zampini spreca il possibile riavvicinamento. La Fortitudo sale in doppia cifra di vantaggio ma Zampini risponde. Barbante però rispinge i felsinei di nuovo a più dieci. Zampini infila altri due punti e la Fortitudo arriva comunque all’intervallo lungo avanti per 29-37.

 

TERZO QUARTO – La Fortitudo parte con migliore piglio mantenendosi a più sette: 37-44 dopo quattro minuti di gioco.  Marks , dalla lunetta, riavvicina leggermente i padroni di casa. Dalmonte ha qualcosa da dire alla terna arbitrale e, dopo un primo avvertimento, si prende il tecnico. Thornton pesca Paci che buca il canestro centese per il più otto. Zampini risponde però subito per il meno sei dimostrando di essere l’uomo squadra di Cento durante la serata. Marks è in buona vena e sforna una tripla per il meno tre centese: 43-46. Dalmonte vede i padroni di casa avvicinarsi e chiama il timeout. Partita ancora molto in bilico. Toscano approfitta della scivolata di Barbante con un gancio guadagnandosi anche il libero aggiuntivo: Cento però non riesce ad acciuffare la parità restando a meno uno. Fortitudo di nuovo avanti a suon di tiri liberi . Thornton si invola verso il canestro centese ma subisce fallo da Zampini e va in lunetta facendo allungare i felsinei. Barbante riceve e schiaccia imperiosamente facendo infuriare il coach centese Mecacci  che chiama un nuovo timeout sul risultato di 45-52. Gancio di Barbante che ha la meglio su Ulaneo e infila il più nove. Per lui otto punti all’attivo. Archie, però, scuote subito Cento. Barbante si prende un antisportivo per una manata su Ulaneo. Cento si porta a meno due. Il parziale di 7-0 di Cento dà coraggio alla squadra di Mecacci che con Archie raggiunge il pareggio. Il terzo quarto si chiude così sul  54-54.

 

ULTIMO QUARTO – Panni cala una tripla e la Fortitudo si riporta in quota. Si segna molto poco, le due squadre denunciano un po’ di stanchezza. Al 4’ Archi spezza il digiuno realizzativo centese mettendo i punti della parità a quota 57. Thornton spara una tripla, Barbante incappa nel quinto fallo e deve abbandonare il parquet, Dalmonte inserisce Paci. Archi, con una tripla, mantiene Cento in equilibrio, si gioca punto a punto con canestri episodici ma grande tensione agonistica. A metà quarto il punteggio è di 60 punti per parte. Archi si regala un’altra tripla facendo infuriare Dalmonte che chiama il timeout. Cento avanti di un possesso pieno. Berti subisce fallo e va in lunetta e ne mette uno su due, tanto quanto basta ai padroni di casa per tenersi la Fortitudo a più quattro: 64-60. Archie porta i ferraresi a più cinque confermando la sua ottima serata e la sua grande versatilità realizzativa. Ben ventidue punti per lui a referto. L’ex Scafati Cucci è fermato fallosamente dallo stesso Archie, al quarto fallo e a rischio tecnico dopo una reazione plateale. Davis sforna due liberi e la Fortitudo va a meno tre. Cento si porta subito sul più cinque con Marks. Italiano si prende un antisportivo. Tomassini, entrato al posto di Zampini, segna due liberi e Cento si proietta a più sette sul 70-63. Aradori torna a realizzare dopo molto tempo dalla lunetta mettendone uno su due. I ferraresi la portano a casa con il punteggio di 70-64.

 

TABELLINO

 

TRAMEC CENTO: Archie 22, Zampini 13, Marks 12, Tomassini 10, Berti 3, Moreno 3, Ulaneo 3, Toscano 2, Kuuba 2, Baldinotti. Coach: Matteo Mecacci.

 

Tiri liberi: 8 su 14, rimbalzi 38 (Archie 9), assist 16 (Moreno 5)

 

FORTITUDO BOLOGNA: Aradori 15, Thornton 10, Fantinelli 9, Davis 8, Barbante 8, Paci 4, Cucci 4, Panni 3, Italiano 3, Niang, Biordi. Coach: Luca Dalmonte.

 

Tiri liberi: 16 su 21, rimbalzi 32 (Fantinelli 9), assist 11 (Fantinelli 6).

 

ARBITRI

 

Daniele Alfio Foti di Vittuone, Duccio Maschio di Firenze e Luca Bartolini di Fano

 

 

 

 

 

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.