Cento doma nel finale un'Atlante Eurobasket Roma coriacea

CENTO – Incertezza fino all’ultimo. Contro una coriacea Atlante Eurobasket Roma, la Tramec Cento bissa la vittoria ottenuta all’andata in terra laziale. Dopo una prima parte di gara favorevole ai capitolini, Cento ha saputo tenere dritta la barra della concentrazione e tenere a debita distanza i tentativi di riprenderla dei capitolini. In ottima evidenza Barnes, James e Zilli per i padroni di casa e l’ex Bergamo Carroll, Pepe e Fanti, pur gravato da cinque falli per i quali ha dovuto interrompere anzitempo la contesa,  per gli ospiti. Questi ultimi subiscono la seconda sconfitta consecutiva dopo lo stop casalingo contro Verona.

 

PRIMO QUARTO – Cento reduce dalla vittoria con San Severo, Atlante Eurobasket dalla sconfitta interna con Verona. Si comincia con un minuto di silenzio come atto di vicinanza al popolo dell’Ucraina e al dramma che sta vivendo. Fanti porta avanti gli ospiti di un possesso, poi si ripete ed è 4-0 dopo due minuti. L’ex Orzinuovi Zilli mette a segno i primi punti della Tramec  da sotto. Le due squadre sembrano controllarsi bene, ancora Zilli risponde a una precedente tripla di Baldasso ed è il 4-7. L’ex orceano sfodera il terzo canestro di fila ma l’ex Bergamo e Biella Carroll risponde subito e l’Atlante si mantiene sul più tre che diventa più cinque grazie a Fanti. Coach Mecacci chiama il timeout. La partita, nella prima parte di quarto, riserva comunque un andamento equilibrato con le due squadre che non si risparmiano. Ottimo avvio di Zilli e Fanti già a sei punti personali. Carroll porta l’Atlante a più sette. Barnes riceve da Berti e appoggia da sotto riportando in scia i ferraresi: 8-13 a due minuti e mezzo dal primo intervallo. Carroll risponde subito con una bomba portando a cinque punti il suo score e a più otto i capitolini. Tapin di Carroll, che conferma il suo ottimo momento di forma e Atlante in doppia cifra di vantaggio sul più dieci. Berti prova a fare risalire la Tramec con due tiri liberi su due dalla lunetta. Moreno spinge i ferraresi sul meno sei confermandone la risalita. Ulaneo subisce fallo da Berti e va alla linea della carità e ne mette uno su due. Moreno , con una tripla dall’angolo, rimette Cento in scia. Il primo quarto vede gli ospiti avanti per 19-15. Atlante molto determinata, sospinta soprattutto da Fanti e Carroll, Cento animata soprattutto da Zilli e comunque a stretto contatto.

 

SECONDO QUARTO –  Barnes porta Cento sul meno due riaprendo decisamente la partita. Viglianisi , in penetrazione, rimanda i capitolini sul più quattro. Zilli fa reagire Cento mettendo a bersaglio un tiro libero su due dalla lunetta. Si segna comunque meno con netta prevalenza delle difese sugli attacchi. James , in contropiede, schiaccia il meno uno centese portandosi sul 20-21. Coach Pilot decide di cercare di correre ai ripari chiamando il timeout. Alla ripresa, tiro pirotecnico di Zilli da sotto e la Tramec  va in corsia di sorpasso per la prima volta nel corso della gara. Fanti riporta però immediatamente l’Atlante avanti di un punto: 22-23 a circa tre minuti dall’intervallo lungo. Carroll porta ulteriormente in mare aperto i capitolini salendo un’altra volta in cattedra. Sul 22-25 per gli ospiti, coach Mecacci organizza un conciliabolo con i suoi che auspica risolutivo. L’equilibrio continua comunque a tenere la voce alta sul pitturato della “Milwaukee Dinelli Arena”. L’Atlante, però, riprende meglio e si porta sul più sei con una tripla. Tomassini ne mette due su due e stavolta è Pilot a chiamare il timeout. Pepe fallisce da metà campo un canestro molto ambizioso e l’Atlante va all’intervallo lungo avanti per 28-24.

 

TERZO QUARTO – Carroll porta l’Atlante a più sei. Barnes risponde subito. Zilli, da sotto, rimette Cento a un solo possesso di ritardo: 28-30 dopo due minuti. La Tramec completa la rimonta fissando la temporanea parità. I ferraresi appaiono in buono stato di forma e si alzano in quota di un possesso. La squadra di Mecacci sembra rientrata in campo con maggiore determinazione rispetto agli ospiti. Lo conferma anche la tripla di Tomassini che porta i centesi a più cinque. Pilot deve inevitabilmente chiamare il timeout per cercare di dare una scossa ai suoi. Fanti dimostra di essere il più ispirato dei suoi e ne mette uno su due dalla lunetta ma Barnes, con una tripla, rimette Cento in fuga sul più sette. Fanti risponde ulteriormente all’affondo centese. Arriva un’altra tripla dei ferraresi da parte di James che spedisce Cento in altitudine ulteriore sul 41-33. L’Atlante sembra avere smarrito la determinazione della prima parte di gara. Tomassini serve Barnes che fissa il vantaggio di più dieci per una Tramec  rientrata in partita con grande intensità, l’ex Treviglio e Agrigento Pepe cerca di tenere i capitolini in partita con una tripla, imitato poco dopo da Baldasso: 43-39 e coach Mecacci chiama il timeout visto il repentino riavvicinamento dell’Atlante dopo una fase di stanca. Barnes ne mette tre su tre dalla lunetta e Cento torna a più sette, Ulaneo replica. Berti ne mette altri due dalla lunetta e i padroni di casa restano al largo. James porta ancora i padroni di casa sul più nove ma è ancora Ulaneo a intonare il controcanto: 50-43 a un minuto e mezzo dalla fine del penultimo quarto. Una tripla di James  proietta Cento sul più dieci. I ferraresi appaiono in piena fiducia avanti per 53-43 sospinti soprattutto da James e Barnes.

 

ULTIMO QUARTO – Cento prosegue il discorso ad alta voce e si porta sul più dodici ma Carroll cerca di riportare in scia l’Atlante: 55-45. Pepe ne mette due su due dalla lunetta e prova a far riavvicinare ulteriormente i capitolini. Viglianisi porta gli ospiti a meno sei riaprendo un po’ le sorti della gara. Fanti sporca un po’ la sua partita commettendo il quinto fallo e uscendo dalla gara. Tomassini, dalla lunetta, ne mette due su tre, sbaglia il terzo ma Barnes, a rimbalzo, riprende la sfera e colpisce con un tapin: 59-49 a metà quarto. Pepe prova a riportare l’Atlante in scia con una tripla d’autore che mette in mostra tutto il suo talento ma James risponde subito. Pepe ne fa tre su tre e Atlante a meno sei, poi ne mette altri tre dalla lunetta confermandosi la miniera d’oro degli ospiti nella serata: 61-57 a due minuti e mezzo dal termine della contesa, più che mai avvolta nell’incertezza. Zilli porta ancora acqua al mulino di Cento con due tiri liberi. Hill risponde però subito. L’Atlante si porta a un solo possesso di ritardo con Carroll e coach Mecacci chiama il timeout.  L’ex Bergamo, dalla lunetta, alla ripresa, completa il gioco da tre per il fallo subito in precedenza da Barnes e porta i romani a meno uno: 63-62 a trenta secondi dal termine. James ne mette due su due dalla lunetta e Pilot chiama il timeout. Carroll pesta la linea e quindi l’offensiva Atlante deve interrompersi. Cento è a più quattro sul 66-62. Carroll va a canestro a un secondo dal termine della gara e Mecacci chiama il timeout. Tomassini ne mette uno dalla lunetta a due decimi dal termine e  Cento si impone per 67-64 e bissa il successo con San Severo.

 

TABELLINO

 

TRAMEC CENTO:  Barnes 16, James 15, Zilli 15, Tomassini 8, Moreno 7, Berti 4, Gasparin 2, Dellosto, Ranuzzi, Barbieri, Guastamacchia. Coach: Matteo Mecacci.

 

Tiri liberi: 20 su 24, rimbalzi 35 (Zilli 10), assist 13 (Tomassini 4).

 

Zilli in doppia doppia

 

ATLANTE EUROBASKET ROMA: Carroll 18, Pepe 16, Fanti 13, Baldasso 6, Ulaneo 5, Viglianisi 4, Hill 2, Schina, Pavone, Di Camillo. Coach: Damiano Pilot.

 

Tiri liberi: 10 su 13, rimbalzi 42 (Carroll 11), assist 8 (Pepe, Fanti, Viglianisi 2).

 

ARBITRI

Matteo Lucotti di Binasco (MI), Alessandro Costa di Livorno e  Massimiliano Spessot di Gradisca d’Isonzo (GO)

 

 

 

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.