Cento espugna il parquet della Stella Azzurra al termine di una gara mozzafiato vissuta in equilibrio fino all'ultimo

FROSINONE – Incertezza fino all’ultimo secondo. Alla fine la spunta Cento per 67-66 con un canestro di Tomassini a cinque secondi dall’ultima sirena. Partita in bilico fino all’ultimo con un’emozionante serie di sorpassi e controsorpassi che hanno tenuto per quaranta minuti la noia ben lontana dal parquet frusinate. Stella Azzurra avanti di misura alla fine del primo quarto, poi sorpasso centese, ancora vantaggio dei padroni di casa al 30’ e affondo finale dei ferraresi. Alla Stella Azzurra non sono bastati Jackson,   Nikolic e Marcius tutti in doppia cifra. Cento, dal canto suo, riscatta lo stop subito nel derby contro Forlì.

 

PRIMO QUARTO – Ambedue in cerca di riscatto per le rispettive sconfitte. Cento si alza subito in quota con James. Menalo pareggia subito i conti con arresto e tiro. Jackson serve Biar che porta la Stella Azzurra al sorpasso. Menalo porta i capitolini a più quattro: 6-2 al 3’. Jackson con una tripla spinge ulteriormente avanti i padroni di casa che sono partiti decisamente con il piglio giusto, tanto da indurre coach Matteo Mecacci a chiedere il timeout. L’ex Verona Tomassini prova a riportare in corsa Cento al termine di un’azione elaborata dall’angolo ma trova il semaforo rosso del ferro. L’ex Orzinuovi Zilli ne mette uno su due dalla lunetta e la Tramec prova a riaprire i giochi: 9-3 a metà quarto. Biar, con una schiacciata su un tentativo di tripla di Jackson, rispinge però in mare aperto la Stella Azzurra, in cerca della sua prima vittoria interna stagionale. Cento paga un po’ di imprecisione in fase realizzativa, Tomassini prova a scuoterla ma Jackson risponde subito tenendo la Stella Azzurra sul più otto: 13-5 al 7’. Tomassini, dalla linea della carità, riporta Cento a meno sei. Barnes appoggia due punti al canestro, Nikolic risponde andando anche in lunetta con il tiro libero supplementare che trasforma portando i padroni di casa sul 16-9 a poco più di due minuti dal morire del quarto. Gasparin, per la Tramec, in contropiede si prende due punti ed è il meno cinque ferrarese. Cento si porta a meno due con una tripla ed è il 16-14 con cui si chiude il primo quarto. Supremazia Stella Azzurra in avvio ma Cento ha avuto il merito di non perdere mai la bussola e si è tenuta in partita.

 

SECONDO QUARTO – La Tramec annulla lo svantaggio ripristinando la parità a quota sedici. Una schiacciata di Marcius riporta la Stella Azzurra avanti di un possesso, Tomassini risponde subito e la partita non si schioda dalla parità: 18-18 dopo due minuti di gioco. Nikolic pesca da una rimessa Visentin che riporta avanti la Stella Azzurra ma Zilli riporta subito Cento in parità. Una tripla di James sospinge i ferraresi in vantaggio e obbliga coach Germano D’Arcangeli a fermare il gioco per un conciliabolo risolutivo con i suoi che sembrano un po’ meno precisi e determinati rispetto al primo quarto. Barnes si prende un gioco da tre punti e Cento sale sul più sei: 20-26 al 5’. James conferma il suo buono stato di forma e riporta Cento sul più otto, Biar risponde però subito. Menalo appoggia bene al canestro e la Stella Azzurra torna a meno quattro. Tomassini, con una tripla, spinge gli ospiti sul più sette. Acquisito il vantaggio, Cento non si lascia avvicinare. L’ex Bergamo Jackson tiene la Stella Azzurra in scia a meno quattro e Mecacci chiama il timeout sul 27-31. Zilli su sponda ospite e Menalo per i locali colpiscono a suon di tiri liberi, Cento resta avanti di cinque lunghezze sul 34-29. Tripla Stella Azzurra ed è il 32-34 per Cento con cui si va all’intervallo lungo. I ferraresi, acquisito il vantaggio nel secondo quarto, sono stati sempre bravi a mantenerlo resistendo alle offensive capitoline.

 

TERZO QUARTO –  Il primo canestro arriva dopo due minuti e mezzo ed è il pareggio di Nikolic. La Stella Azzurra è in buona vena e si porta subito avanti di un possesso: 34-36. Zilli ripristina la parità e si guadagna un libero supplementare completando il gioco da tre.  Cento mantiene il vantaggio di un punto dopo tre minuti e mezzo di gioco. Nikolic rialza in quota di più due la Stella Azzurra. La partita si conserva avvincente con i capitolini scesi in campo con maggiore tonicità rispetto al secondo quarto. Cento si porta nuovamente in parità. A metà quarto ci sono trentanove punti per parte. La parità non abbandona il pitturato con le due compagini che non si lasciano seminare. Gasparin riporta Cento avanti di un possesso. Ranuzzi tiene Cento a più uno: 43-42 a due minuti e mezzo dalla fine del penultimo quarto. Marcius sospinge la Stella Azzurra al sorpasso su azione di contropiede. I capitolini sono avanti di una lunghezza per 46-45 e Mecacci chiama nuovamente il timeout. La partita non abbandona i binari dell’equilibrio. Due tiri liberi di James riportano Cento avanti. La Stella Azzurra si riporta avanti dalla lunetta con due liberi di Jackson e i capitolini chiudono sul 48-47 a favore il penultimo quarto. Partita ancora molto incerta e ben intrepretata dalle due formazioni.

 

ULTIMO QUARTO – Una tripla di Ranuzzi porta la Tramec sul più due. Berti ribadisce il concetto e i ferraresi si proiettano a più quattro. La Stella Azzurra, però, non se la dà per inteso e Visintin la riporta sotto. Completa il gioco da tre e i padroni di casa sono ancora a meno uno: 51-52. E’ sempre lui a riportare la Stella Azzurra avanti di una lunghezza. Visintin diventa l’eroe della squadra di D’Arcangeli regalandole ancora la parità a quota 55 a metà quarto. Cento prova a rialzare la voce, Gasparin con un gioco da tre la riporta avanti di un possesso. Gasparin affonda la lama ma Marcius risponde: 57-61 a tre minuti dal termine della gara. Zilli, dalla lunetta, tiene Cento sul più cinque. Jackson riporta dalla lunetta la Stella Azzurra a meno tre ma Tomassini replica subito con una tripla. Nikolic, in penetrazione, rimette in corsa i padroni di casa. A meno di due minuti dal termine Cento è avanti per 64-61. Menalo riporta  la Stella Azzurra in parità a trenta secondi dal termine. La Stella Azzurra finisce per perdere Nikolic dopo il quinto fallo commesso. Tomassini va in lunetta con la palla a spicchi che scotta più che mai e ne mette uno su due facendo avanzare di un punto la Tramec. Marcius realizza il canestro del sorpasso e Mecacci chiama il timeout. Partita ad alta temperatura fino all’ultimo secondo: 66-65 per i capitolini a tredici secondi dalla sirena finale. Mecacci chiama il timeout. Alla ripresa del gioco James commette fallo su Marcius e lo manda in lunetta dove stecca ambedue i tiri liberi. Tomassini, a cinque secondi dal termine, regala la vittoria alla Tramec per 66-67. Cento sbanca quindi per la prima volta un parquet che non sia il “Milwaukee Dinelli Arena”, Stella Azzurra sempre in crisi sul parquet amico.

 

TABELLINO

 

STELLA AZZURRA ROMA:  Nikolic 12, Jackson 12, Marcius 12, Visintin 9, Menalo 7, Biar 6, Raspino 5, Barbante 3,  Rullo, Kuusmaa, Innocenti, Ghirlanda. Coach: Germano D’Arcangeli.

 

Tiri liberi: 9 su 12, rimbalzi 32 (Biar 8), assist 14 (Jackson 4).

 

TRAMEC CENTO: Tomassini 14, Gasparin 13, James 12, Zilli 10, Barnes 9, Ranuzzi 5, Berti 4,  Dellosto, Moreno, Re, Guastamacchia. Coach. Matteo Mecacci .

 

Tiri liberi: 13 su 17, rimbalzi 37 (Barnes 11), assist 13 (Tomassini 4).

 

ARBITRI

 

Antonio Bartolomeo di Lecce, Alberto Perocco di Ponzano Veneto (TV) e Matteo Lucotti di Binasco (MI)

 

Cristiano Comelli

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.