C Gold Veneto, 9° turno: settima vittoria di fila per Murano. Replicano Padova e Pordenone

Nella 9° Giornata della Serie C Gold Veneto 2019/20 riparte la marcia della capolista Virtus Murano che, tra le mura amiche della palestra ‘Gigi Marsico’, ottiene contro il Basket Abano Montegrotto la settima vittoria di fila (84-74); Palavra e Cagnoni (17 a testa) sono i migliori nella squadra di coach Ferraboschi, mentre agli ospiti non bastano Sabbadin (26) e Benfatto (18). A -2 da Murano troviamo Unione Basket Padova e Sistema Basket Pordenone. I primi si sono assicurati il big match contro lo Jadran Trieste con un deciso 72-58 firmato Andreaus (23); i secondi si sono imposti (70-61) sul Basket Club Jesolo, con un ottimo quarto conclusivo (20-9 il parziale) e Truccolo top-scorer (17).

A quota 10 punti, con Jadran ed Oderzo, che ha riposato, abbiamo il The Team, che la spunta in casa 83-76 sul BVO Caorle; resta invece a quota 8 il Bassano, ko dopo un overtime 77-76 sul parquet della Pallacanestro Mirano, trascinata da Vit (22). Infine merita menzione la Pallacanestro Codroipese, che schianta 89-65 il Montebelluna e sale a sua volta a quota 8 in classifica, e la Cestistica Verona, che batte 89-84 il CSB Corno di Rosazzo.

 

Risultati 9° Giornata Andata (16-17/11/2019)

Pall. Codroipese – Montebelluna 89-65

Unione Bk Padova – Jadran Trieste 72-58

Pall. Mirano – Bk 1975 Bassano 77-76 OT

Virtus Murano – Basket Abano Montegrotto 84-74

The Team – BVO Caorle 83-76

Cestistica Verona – CSB Corno di Rosazzo 89-84

Sistema Bk Pordenone – Basket Club Jesolo 70-61

Riposa: Oderzo Basket.

CLASSIFICA: Murano 14, Padova e Pordenone 12, Oderzo, The Team e Jadran 10, Bassano e Codroipese 8, Verona, Corno di Rosazzo, Montebelluna, Mirano, BAM, Caorle e Jesolo 6.

Foto da: ubp.group.

Commenta
(Visited 196 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.