Coach Bernardi: "C'è ancora tanto lavoro da fare, voglio una squadra che cresca nel nostro sistema di gioco"

In attesa del nuovo match contro Cesena, il coach di Rivierbanca Rimini dice la sua sulla crescita della squadra. Quasi tutto pronto per un match entusiasmante nonostante sia solo uno scrimmage. Ecco le parole di coach Bernardi.

  • Coach, dopo due allenamenti condivisi contro squadre di A2 come Forlì e Ravenna si torna a parlare di serie B con questo scrimmage contro Cesena. Ti aspetti qualcosa in particolare dai tuoi ragazzi?

“Le partite contro Forlì e Ravenna ci hanno fatto capire che ancora c’è molta strada per arrivare al loro livello di basket. Nella partita di domani sera mi piacerebbe dare minuti nelle gambe a Simoncelli che è reduce da un affaticamento e non ha giocato tantissimo. Voglio che la squadra continui a migliorare progressivamente così come fatto vedere a Ravenna, con più costanza nelle cose positive: l’obiettivo è sempre quello di crescere nel rispetto del nostro sistema di gioco, della conoscenza reciproca e favorendo l’inserimento di Crow. Avremo di fronte un’ottima squadra come Cesena che poi ritroveremo sia in Supercoppa che in campionato: sarà un test che ci dirà molte cose. Purtroppo non siamo ancora al completo perchè Mladenov dovrà lavorare in maniera differenziata col preparatore atletico anche questa settimana, spero di recuperarlo per l’esordio in Supercoppa.”

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.