Coach Marco Cardani dopo Agrigento- Bernareggio: "complimenti a loro, abbiamo pagato troppo nervosismo"

La delusione c’è. Ma, al tempo stesso, vi è la consapevolezza che si possa ripartire di slancio con grande fiducia nei proprii mezzi e nelle proprie possibilità. Coach Marco Cardani non fa drammi dopo la sconfitta della sua Vaporart Bernareggio sul parquet di Agrigento che ha interrotto una serie positiva di sei turni e ha lasciato Quartieri e compagni al secondo posto nel girone B1 proprio alle spalle dei siciliani.”Innanzitutto – esordisce il tecnico brianzolo – faccio i miei complimenti ad Agrigento che, come all’andata, a prescindere dalle assenze dei giocatori a roster, ha fatto un’eccellente partita stando in controllo del match per tutta la sua durata”. Poi passa a radiografare la prova dei suoi: “per quanto ci riguarda non abbiamo fatto la partita che volevamo – afferma – non siamo riusciti difensivamente a limitare il loro ritmo, il loro talento e la loro capacità di fare canestro da tre punti, offensivamente, soprattutto nel primo tempo, non ci sono riuscite anche le cose più semplici, probabilmente soffrendo anche il nervosismo e la difficoltà dell’incontro e l’importanza di esso in chiave di qualificazione alla “Coppa Italia”. Adesso Bernareggio è attesa dal primo impegno extragirone contro Pavia da cui comincerà a gettare le basi per la scalata alla serie A2 che rappresenterebbe il coronamento di una stagione già ad alta voce per la conquista della prima edizione della Supercoppa di B nella finale contro la Pallacanestro Nardò.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.