Coach Massimo Massaro presenta il campionato C Gold

Manca poco più di un mese all’inizio della Serie C Gold.  

Un campionato che si preannuncia molto interessante e che vedrà ai nastri di partenza 12 squadre (9 campane, 2 molisane e 1 calabrese).

Abbiamo chiesto a coach Massimo Massimo, RTT femminile per la regione Campania ed uno dei massimi esperti della categoria con decine di campionati vinti alle spalle, un commento sul campionato alle porte.

“Il prossimo campionato di serie  C Gold Campano-molisano-calabrese sarà senz’altro un torneo molto interessante e anche nuovo nella composizione delle squadre e dei roster. 

La parte dolente riguarda il numero delle squadre, poiché per arrivare a 12 formazioni (il minimo) c’è stata molta difficoltà. Tra abbandoni e mancati ripescaggi non è  stato facile comporre un elenco di squadre in grado di sostenere le spese della C Gold. Da qui la decisione di accorpare squadre di altre regioni”.

Questo ha inciso sul livello tecnico del campionato?

Si paventava una diminuzione del livello tecnico delle partecipanti e invece così non è stato, perché molte squadre si affacceranno a questa competizione con roster formati da stranieri molto forti, uniti a giovani prospetti nazionali e internazionali di altissimo profilo. 

Ritengo che il numero di squadre che può ambire al salto di categoria sia abbastanza cospicuo con alcune outsider che sia a fine mercato,  che poi sul campo (l’unico insindacabile giudice), possono sovvertire i pronostici. 

Quali sono le principali candidate alla promozione?

A mio avviso le pretendenti al salto di categoria (in ordine sparso) saranno Agropoli, Angri, Isernia, Forio e Bellizzi con Salerno che se inserisce due stranieri di alto livello può praticamente giocarsela con le altre, nonché Venafro che potrebbe completare un team già interessante. 

Come si sono attrezzate le squadre partecipanti?

Angri del presidente Campitiello ha rifondato la squadra ripartendo dal coach Costagliola e dai riconfermati Chiavazzo e Melillo. A loro si affiancheranno il fortissimo playmaker Mc Duffie e il lettone ala grande Kalvis Sprude. Il reparto lunghi si completerà con i giovanissimi talenti Anaekwe e Mwananzita. Affascinante nonché  spettacolare si prospetta questo mix di talenti, che presenterà altri moltissimi giovani che con in testa Coppola, Nicolaio e di Capua parteciperà anche al campionato under 18.  

Agropoli del presidente Passaro e di coach Lepre, dopo la finale dello scorso anno, riparte dagli agropolesi Borrelli, Lepre e Farese. Confermato anche il lungo Popov a cui verrà affiancato Gazzineo classe ‘97 già visto a Napoli. L’ala grande sarà Stefan Pekovic, classe ‘99, mentre i nuovi del reparto esterni saranno la forte guardia spagnola Sam Kingsley e il tiratore lituano Simaitis, 18.5 pts di media a Taranto lo scorso anno. Vedremo poi l’ala  piccola lombarda Ferretti e la guardia goriziana del 2000 Ballandini

Altra squadra di ottimo livello sarà il Basket Bellizzi, che ha ovviamente confermato in panchina Sanfilippo ripartendo dallo zoccolo duro composto dai campani Di Mauro, Gerardo Esposito, Iannicelli, Valentino a cui si aggiungeranno il forte play-guardia Ernesto Beatrice che sostituirà Fabrizio Trapani passato in B. Acquisite anche le prestazioni del tiratore irpino Granata. I due stranieri determineranno le reali ambizioni della squadra. 

Anche Forio appare molto forte nella composizione del team allenato da Gigi Iovino. Le importanti conferme dei fortissimi Di Napoli, Loncarevic e Pandolfi saranno affiancate dagli arrivi del lungo Romain Louiserre proveniente da Missouri in NCAA 1, dell’argentino Martin Gandoy ala pivot e dell’ala piccola Zsombor ungherese del 2000. In arrivo un secondo playmaker e la società è in corsa per un forte 3 Campano. 

Isernia di coach Barbuto non nasconde le proprie ambizioni di successo finale. Il roster è composto da 2 giocatori per ogni ruolo. I nuovi saranno Khaka Zhgenti classe 2000 play-guardia georgiano di 1.95, il napoletano Stefano Orefice mortifero tiratore napoletano, Stephane Manga 1.98 del ‘95, un 3 francese molto atletico, ex Satin Hall, Rotislav Tonchev ala proveniente dalla A2 bulgara, Sophony Assui lungo varesino del ‘96 proveniente dalla Robur et Fides in B, Ndiaye  altro lungo scuola Stella Azzurra di 204 cm, Triggiani già visto in B proprio ad Isernia, il play reggino del ‘94 Vozza e il giovane Petronella. Una squadra completa anche questa. Inoltre la società molisana è in corsa per il forte 3 campano, in bilico tra Isernia e Forio. 

La Pall. Salerno con in panca il giovanissimo Mario Menduto, è in corso d’opera ma appare già un’ottima squadra che presenta il trio campano Pasquale De Martino, Sammartino e Filippi, coriaceo e affidabile. I giovani della fucina salernitana e gli stranieri completeranno la squadra che potrebbe, come già detto essere all’altezza delle altre o comunque dar loro molto fastidio. Tra l’altro quest’anno la Jolly Salerno del presidente Sorgente sarà l’unica società maschile a giocare al PalaMatierno, visto il trasferimento dell’Arechi Salerno di serie B  a Pellezzano. 

Il programma di Maddaloni di Pasquale de Filippo e di coach Monda quest’anno coadiuvati dal gm Pota, non cambia, e si baserà sempre sulla crescita dei giovani, la cui punta di iceberg è il forte  2002 Verrazzo un’ala che già lo scorso anno ha fatto faville. Lo stesso gruppo giocherà l’under 18 eccellenza.

Stesso discorso vale per Cercola di coach Caprio che giocherà come Maddaloni il campionato under 18 ecc. E in accordo col Napoli Basket farà giocare oltre ai virgulti locali anche dei prospetti nazionali molto forti . A questi si aggiungerà qualche senior, tra i quali spicca il forte play guardia Pasquale Greco

Venafro di coach Valente presenta il talentuosissimo Gabriele Pignalosa. Vedremo giocare anche gli esperti lunghi Pesic e Barreiro (argentino). Confermato il capitano Minchella già visto molte volte in B e molti giovani del vivaio. Anche questa squadra potrà togliersi molte soddisfazioni e, se completata, potrà scalare posizioni importanti. 

Catanzaro disputerà il campionato di C Gold con la squadra che parteciperà quasi in toto all’under 18 Eccellenza. Preso Billy Fall cugino del più conosciuto Yande Fall, che proprio a Catanzaro aveva disputato i suoi primi campionati di B. 

New Caserta Basket ha spostato il suo titolo sportivo a Giugliano, una piazza importante e con due bellissimi palazzetti. Il coach sarà Genny di Lorenzo e avrà come fiore all’occhiello in campo, il super titolato Linton Johnson che vanta anche il successo di un anello Nba. La squadra sarà molto giovane potendo contare sulla collaborazione con la Partenope S.Antimo e in campo vedremo Lucci da Monteprocida, Diaz, Quaranta e altri giovani 

In via di composizione l’Irpinia Basket. 

Insomma vedremo senz’altro un bellissimo campionato con molti stranieri che in B farebbero la differenza e tantissimi giovani che speriamo di vedere in serie A in futuro.  Inoltre negli anni prossimi speriamo che le squadre partecipanti siano 14 o addirittura 16 e tutte agguerrite e con molti giovani. 

Commenta
(Visited 1143 times, 1 visits today)

About The Author