Coppa Italia LNP: tutto quello che c'è da sapere

È stata presentata questa mattina nella suggestiva cornice del nuovo Mercato Coperto la fase finale della Coppa Italia LNP 2020 Old Wild West, che si disputerà a Ravenna dal 6 al’8 marzo.
La società OraSì Basket Ravenna, organizzatrice della manifestazione, sarà anche impegnata nella competizione e giocherà il quarto di finale contro la Junior Casale Monferrato venerdì 6 marzo alle 20.45 al Pala De Andrè.
La scelta di Ravenna come città ospitante, come da delibera del Consiglio Direttivo di Lega Nazionale Pallacanestro di venerdì scorso, è un prestigioso riconoscimento per il lavoro della società del Presidente Roberto Vianello, che nell’organizzazione verrà affiancata dalla città di Ravenna e dal Gruppo Unigrà.

Ha aperto la giornata Roberto Vianello, Presidente OraSì Basket Ravenna: “Domenica un tifoso storico mi ha detto ‘Non svegliateci’, perché in effetti stiamo vivendo in un sogno, se pensiamo da dove siamo partiti e dove siamo ora. Siamo arrivati ad undici vittorie in fila in campionato, ma vedere 3mila persone al Pala de Andrè è la parte più bella del sogno. È un onore per noi e per la città poter ospitare questo grande evento ed avere qui il vertice di LNP, con il presidente Basciano. Dobbiamo consolidarci, lo sappiamo. Dove e come finiremo questa stagione non lo sa nessuno, l’unica certezza è che, comunque vada a finire, ce la ricorderemo con una delle più belle”

Il sindaco Michele De Pascale ha salutato la Final Eight di Coppa Italia come un grande evento che porta la città al centro dell’attenzione a livello nazionale. E rappresenta anche “un’occasione, per le squadre ospiti ed i loro tifosi, per scoprire e visitare Ravenna. E sicuramente apprezzeranno il bel clima che c’è attorno a questa stagione del basket ravennate, fatto di famiglie e giovanissimi. Una favola iniziata qualche anno fa e che oggi ci stupisce per questa sua crescita. Ma al tempo stesso nessuno ha disperso i valori iniziali. Devo dire grazie a chi ci ha lavorato ed alle aziende del territorio che lo supportano. Nell’area del PalaDeAndrè chi verrà alla Final Eight vedrà già al lavoro il cantiere del nuovo palasport, che potrà ospitare qualunque categoria. E qui mi fermo…”.

Gian Maria Martini, Amministratore Delegato Unigrà ha aggiunto: “Come azienda sono orgoglioso di poter sostenere questo evento, assieme al Comune e condividendo questo bellissimo spirito di collaborazione che si è creato. Lo facciamo per la città, per i tifosi. Anche noi coltiviamo il sogno, il Sindaco lo ha detto ed è stato il motore necessario per attivare i lavori per il nuovo palasport. Spero che altre aziende, come la nostra, si affianchino per sostenere la squadra. Ed in questa occasione, pubblica, faccio i complimenti alla Società, alla squadra ed allo staff tecnico per questa stagione di grandi emozioni”.

La scelta di Ravenna
“La scelta del Direttivo LNP non è solo legata alla candidatura presentata, ma rappresenta anche il giusto riconoscimento a quanto Ravenna ha fatto in questi anni, compresa una finale di Coppa Italia già disputata a Jesi – ha spiegato Pietro Basciano, Presidente di Lega Nazionale Pallacanestro – Un lavoro sviluppato con l’obiettivo di avvicinare i più giovani e le loro famiglie. Complimenti a Vianello ed ai suoi collaboratori. E sottolineo con grande forza il messaggio del Sindaco sulla realizzazione del nuovo palasport. Una battaglia per la quale tutti dobbiamo impegnarci, perché quello dell’impiantistica sportiva è uno dei più grossi problemi del nostro Paese. E senza un impianto adeguato non possono esserci crescita e progettualità. Come LNP offriremo l’esperienza del nostro staff in collaborazione alle risorse del Basket Ravenna. Conosco bene Julio Trovato e so bene che farà un grande lavoro per mettere in piedi un grande evento, in una città molto bella. E per chi non potrà esserci, la copertura televisiva sarà integrale, in diretta, tra LNP PASS e Sportitalia. Mentre la presentazione dell’evento in ambito nazionale sarà ospitata lunedì 17 febbraio dalla prestigiosa sala conferenze del Corriere dello Sport, a Roma, con la presenza di tutte le 16 squadre partecipanti”.

“Come amministrazione comunale abbiamo accolto in modo positivo e con entusiasmo, la proposta di essere partecipi di questo evento – ha aggiunto l’assessore allo sport del Comune di Ravenna, Roberto Fagnani –È un’emozione vivere questa stagione, così come leggere su una testata sportiva nazionale “Ravenna nuova capitale del basket”. E qui sappiamo bene che tutto iniziò dal settore giovanile. Mi sono incontrato con Julio, ne abbiamo parlato con il Sindaco, abbiamo deciso che fosse giusto da parte del Comune contribuire secondo possibilità a questo evento. Con l’occasione ringrazio anche la squadra di volley del Porto Robur Costa, che dimostrando grande disponibilità ha accettato di anticipare un suo incontro di Superlega per consentire la disponibilità dei campi per l’allestimento e l’utilizzo dei due palasport”.

Julio Trovato, GM dell’OraSì Basket Ravenna ha affrontato più nel dettaglio la parte operativa.
“Siamo orgogliosi di questo riconoscimento. È un evento molto complesso, il Bando di LNP oneroso e insieme al presidente Vianello abbiamo esposto la progettualità al nostro main sponsor ed Unigrà ha aderito con entusiasmo. Da lì la macchina è partita. L’idea è di fare un evento che vada oltre le partite, una sorte di festa del basket in stile NCAA. Celebrando non solo la stagione e l’evento, ma anche il territorio ed offrendo visibilità nazionale ai partner nostri ed a quelli che vorranno aderire nei tre giorni nella Final Eight. Ci saranno tante forme di intrattenimento. Il Liceo Artistico Nervi Severini realizzerà il logo ufficiale dell’evento. L’Accademia delle Bella Arti allestirà al PalaDeAndrè un laboratorio per la realizzazione del mosaico, dando anche agli spettatori che lo visiteranno la possibilità di realizzarne. E magari a fine evento se ne farà una mostra. Sono certo che al PalaDeAndrè ed al PalaCosta si vivrà una grande atmosfera di basket ma non solo”.

 

Ravenna
Oltre ad un’importante kermesse sportiva, la Coppa Italia LNP rappresenta anche un’opportunità di turismo per la città di Ravenna, che nel corso della storia è stata tre volte capitale (dell’Impero Romano d’Occidente, del Regno degli Ostrogoti e dell’Esarcato Bizantino) ed è un vero e proprio scrigno d’arte, con i suoi 8 monumenti inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco, la Tomba di Dante e i musei che la rendono unica in tutto il mondo. La proposta culturale, naturalistica, enogastronomica, unita alla vicinanza al mare, offre una ricca varietà di occasioni di soggiorno e vacanza per i sostenitori delle squadre partecipanti alle finali.

Il programma
Alle fasi finali di Coppa Italia parteciperanno 8 squadre di serie A2 (Edinol Biella, UCC Assigeco Piacenza, Reale Mutua Torino, Unieuro Forlì, Mrinnovabili Agrigento, Pompea Mantova, Novipiù Casale Monferrato, OraSì Ravenna) e 8 di serie B (Paffoni Fulgor Omegna, Tramec Cento, Blukrt Etrusca San Miniato, Ristopro Fabriano, Vaporart Bernareggio, Bawer Olimpia Matera, Rucker Sanve San Vendemiano Citysightseeing Palestrina).
La manifestazione si svolgerà da venerdì 6 a domenica 8 marzo, gli impianti coinvolti saranno il Pala de Andrè (campo principale) e il Pala Costa (campo secondario)
Il calendario prevede, venerdì 6 marzo, le 4 gare dei quarti di finale di serie B al Pala Costa e le 4 gare dei quarti di finale di serie A2 al Pala de Andrè.
Sabato 7 marzo, le 2 semifinali di serie B di serie A2 si giocheranno tutte al Pala De Andrè così come le due finali, di domenica 8 marzo.

Ticketing
La biglietteria verrà gestita per giornate nei singoli impianti in questo modo:
– Biglietto unico valevole 4 gare per Pala Costa, venerdì 6 marzo
– Biglietto unico valevole 4 gare per Pala de André, venerdì 6 marzo
– Biglietto unico valevole 4 gare per Pala de Andrè, sabato 7 marzo
– Biglietto valevole due gare di Finale per domenica 8 marzo
• Prevediamo biglietteria ridotta per: Universitari Ravennati, Under 18, Over 65, Abbonati Basket Ravenna.

Hotel
Le squadre saranno ospitate al Grand Hotel Mattei, mentre la delegazione LNP troverà sistemazione presso l’Hotel NH di Piazza Mameli.

Convenzioni
Il biglietto alle partite darà diritto nelle giornate dell’evento a uno sconto sul biglietto d’ingresso per i Monumenti gestiti dalla Opera della Diocesi di Ravenna, convenzioni con ristoranti ed esercizi della città.

Collaborazioni con il territorio
Confermata la presenza nei campi di Cheerleader e danzatrici della Società Sportiva ASD Edera Ravenna.
Con l’Accademia di Belle Arti Ravenna verrà organizzato un laboratorio di mosaico.
Gli studenti del Liceo Artistico Nervi-Severini produrranno il Logo Ufficiale della manifestazione.

Eventi collaterali
Nei tre giorni della manifestazione verranno organizzati una serie di eventi collaterali, tecnici e culturali, come momenti di incontro a valorizzazione dell’evento.

Premio Alberto Bucci
In ricordo di una persona speciale prima delle prime partite del venerdì, ai 16 allenatori delle formazioni qualificate verrà consegnata, dalla moglie Rossella, una Cravatta incorniciata che era di Coach Alberto Bucci come premio di partecipazione alla finale.

Hospitality
Verrà gestita presso la sala dei Marmi del Pala de Andrè una sala ospitalità con accesso garantito esclusivo. Saranno offerti prodotti tipici del territorio insieme al classico intrattenimento alimentare.
L’apertura della sala sarà garantita per tutta la durata delle gare.

Marketplace
Durante l’evento verrà allestito nella parte esterna dell’impianto Pala de Andrè e in alcune zone interne una fiera in cui avranno uno stand aziende sponsor delle squadre partecipanti alle finali, realtà che rappresentano il territorio e/o il mondo della pallacanestro. Una brochure descrittiva sarà a disposizione delle varie aziende per poter meglio scegliere il loro stand.

FONTE: Ufficio Stampa LNP

Commenta
(Visited 60 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.