Corato è un rullo, Mola si arrende nel finale

Vittoria di Corato nella sfida tra 2° e 3° della classifica di C Gold. 71-56 il finale per la squadra di coach Verile guidata da un sontuoso Ouandie (24) e presa per mano da Idiaru (11) nel momento topico della sfida, deciviso a rimablzo e con lo strappo che regala il +11 (63-52). Mola tiene bene e se la gioca alla pari fino agli ultimi 5 minuti, arrivando anche vicinissima all’Adriatica con le triple di Angelini (19) e Dilascio (10). Non basta un positivissimo Alloco sotto le plance (20) che vince il duello con Tomasello (12), Mola si arrende all’ottima difesa nero verde che per la prima volta in tutte la stagione la tiene sotto i 60 punti.

LA PARTITA

Coach Castellitto parte  con Dilascio, Angelini, Brunetti, Preite e Tanzi. Non c’è di Didonna, assenza pesantissima dell’ultima ora. Corato risponde con Stella, Idiaru, Chiriatti, Ouandie, Tomasello.

Elio Preite rompe il ghiaccio, Idiaru mette la tripla, Ouandie fa subito 360° ed è 5-2.  Quattro punti per Tomasello, poi lay up di Ouandie, 11-4. Alloco a segno, Corato difende benissimo ed è supportata da un super Ouandie che va anche a schiacciare.

Mola incassa ma sa ripartire: tripla Dilascio, Stimolo in bonus con un tiro dal grande coefficiente, la sfida è viva: 15-11 in chiusura di primo quarto.

Idiaru saetta in contropiede e poi tripla di Bucciol fuori ritmo, sempre Ouandie a siglare un avvio di secondo quarto tutto di marca coratina, 7-0 per  i padroni di casa. Tomasello ancora dominante sotto le plance, ma tutti sull’attenti perchè Angelini ha messo la sua prima tripla. Non l’unica.(24-16). Stimolo a dirigere il traffico per il -6, Ouandie a fare slalom: ne salta tre e realizza il 26-18. Quattro punti di Alloco in costante crescendo, sassata centrale di Mauro Stella, tripla chiama tripla e non può che rispondere con la stessa moneta il mortifero Angelini. Ouandie alza l’asticella dello  spettacolo con una nuova bomba, grande giocata di Alloco che in questo frangente dimostra di essere un autentico fattore. Terza tripla di Angelini, il cecchino impallina.

Tre liberi di Stella poi i primi due punti per Lutterman e ultimi due punti del primo tempo ancora una volta dalle mani di un ottimo Alloco, 41-32.
Ancora l’argentino a segno in avvio di ripresa, Ouandie resta imprendibile e mette in fila ancora 5 punti. Tomasello da sotto infila i due punti del 48-34. Dilascio dopo un primo tempo in ombra comincia a sgasare e prova a riportare su Mola con un colpo da lontano, poi spiana la strada ad Angelini che insacca il -10. Mani  in faccia di Ouandie ma Angelini ha il mirino puntato sul canestro, nuova tripla solo rete e Mola che si rifà sotto, 50-43 con 90 secondi da giocare nel terzo parziale. Dilascio accelera nelle seconde parti di gara ed è clamoroso per il -4, dall’altra parte Idiaru è allestito con gli ammortizzatori  e mette due punti preziosissimi per interrompere la grande rimonta MNB. Lutterman prima sbaglia un canestro già fatto, poi  si fa perdonare e stoppa Tanzi.

Alloco continua a mettere punti pesanti in cascina, Brunetti va a farsi strada nel traffico ed è sempre -4.  A spaccare la sfida è l’uomo che mancava al Pala Pinto, Idiaru: prima grande anticipo con appoggio a canestro in contropiede, poi mette il trasselo del +11 (63-52) quando mancano appena tre minuti alla chisura della sfida. La chiude a tripla mandata Stella dall’angolo, con 2.40 da giocare, poi Ouandie appone il lucchetto con i punti del 68-52.

Prima della sirena ancora 4 punti da Alloco (20) migliore per la MNB e tempo anche per vedere una tripla dalle mani di Chiriatti, finisce 71-56, Corato vince la quinta gara di fila, Mola si ferma e ritorna quarta con i giochi play off nuovamente rimescolati a solo 80 minuti dallo stop alla regular season.

 

Corato-Mola 71-56

 

Corato:Ouandie 24,Tomasello 12, Idiaru 11, Stella 9, Lutterman 8, Chiriatti 4, Bucciol 3, Algie S.NE, Mitrovic NE, Petrovic NE, Sgarlato NE. All. Verile

 

Mola:Alloco 20, Angelini 19, Dilascio 10, Brunetti 6, Stimolo 4, Preite 2, Tanzi, Campanile NE Ardito NE. All. Castellitto

Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.