La rimonta della Bertram vale i playoff, Trieste ko 80-74

Ritorno alla vittoria importante per Tortona che supera Trieste e conquista i playoff per la prima volta nella sua storia. Parte meglio la squadra di casa sfruttando il gioco in pick and roll tra Mascolo e Cain (10 punti, 11 rimbalzi e 6 assist), quest’ultimo con una tripla un po’ a sorpresa dà il via al parziale di 7-2 interrotto poco dopo dalla bomba di Mian; si iscrivono alla gara per Tortona anche Wright e Sanders (18 punti, 4 rimbalzi, 5 assist e 2 recuperi): proprio una tripla del numero 22 porta la Bertram sul massimo vantaggio (19-11), gli risponde Grazulis (5 punti e 5 rimbalzi) con un altro tiro dai 6.75, ma il pick and pop Filloy-Daum (20 punti e 7 rimbalzi) funziona alla perfezione e l’americano buca la retina da tre punti per il +8 piemontese. L’Allianz non permette alla squadra allenata da coach Ramondino di prendere il largo, così si affida a Banks (22 punti, 4 rimbalzi e 3 assist) per un break di 0-5 con cui accorciare le distanze; un canestro di Filloy chiude il primo periodo sul 24-19. Il secondo quarto è un vero incubo per Tortona: i padroni di casa non riescono più a trovare il canestro e allo stesso tempo non riescono a prendere le misure agli avversari; Trieste approfitta del momentaccio dei piemontesi e trascinata da Lever (6 punti), Campogrande (7 punti) e Banks registra un parziale mortifero di 0-18 portandosi anche sul massimo vantaggio (24-37). Dopo quasi 8′ di digiuno Tavernelli arresta una pesante emorragia; successivamente Sanders ingaggia una gara di tiro da tre punti con Banks e Cavaliero arrivando all’intervallo con i biancorossi avanti 34-43. Nella ripresa continua il lavoro di Trieste, questa volta affidandosi al gioco di coppia di Davis (15 punti, 4 assist e 5 palle perse) e Konate portandosi nuovamente in doppia cifra di vantaggio; successivamente la squadra di coach Ramondino tira fuori l’artiglieria pesante e con la presenza fissa nel pitturato di Daum e Cain trova un parziale di 6-0 che costringe coach Ciani a fermare il gioco per non vedersi rimontare tutto il vantaggio (45-50). Il time-out sortisce l’effetto desiderato: infatti, esclusa una tripla di Sanders, Tortona non trova più il canestro e Trieste allunga nel punteggio con un nuovo break e alla mezz’ora gli ospiti sono sopra 50-59.

Dopo quasi 3′ di siccità da entrambe le parti, Tortona parte con i giri del motore al massimo: i piemontesi si affidano agli specialisti da oltre l’arco – Sanders (in serata di grazia), Daum e Severini (9 punti) – nel mezzo Trieste trova solo qualche canestro estemporaneo, prima che Filloy (10 punti e 4 assist) colpisca ancora dai 6.75 metri per il 12-3 parziale con cui i padroni di casa tornano ad un solo possesso di distacco (62-64). Il break della Bertram si fa sempre più largo con un’altra bomba di Filloy e il gioco da tre punti di Daum; interrompe la striscia positiva Banks a sua volta con una tripla, ma Tortona è più in palla e ritrova la retina nuovamente con una bomba di Daum e il gioco da tre punti di Cannon (5 punti e 7 rimbalzi). L’Allianz prova a rimontare lo svantaggio negli ultimi 90” di gioco, ma non va oltre qualche punto a cronometro fermo; Severini sigla la tripla della vittoria finale, Banks l’inutile canestro che sigilla il punteggio sull’80-74.

Comunicato a cura di: Sito Ufficiale Lega Basket Serie A

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.