Dinamo Sassari F, Restivo: "Con Fribugo per continuare a crescere"

Le Dinamo Women si preparano all’ultima sfida casalinga del Girone G: domani, palla a due alle 20:30, a calcare il parquet del PalaSerradimigni sarà la compagine svizzera di Friburgo.

A commentare l’imminente partita è coach Antonello Restivo: “Abbiamo approfittato del rinvio del match con Ragusa per recuperare le energie per i prossimi due impegni con Friburgo e Bologna: ne avevamo bisogno perché dopo la sfida impegnativa sotto il punto di vista fisico con Bourges c’erano degli acciacchi da recuperare. Siamo contenti di giocare in casa, davanti al nostro pubblico: abbiamo incontrato Friburgo nella prima sfida di regular season e nella partita dell’andata abbiamo approcciato male pagando l’emozione e il timore del debutto. Domani dovremo essere bravi ad approcciare in maniera diversa: loro come tutte le squadre di EuroCup mettono tanta fisicità, con tanti contatti al limite del fallo: noi dovremo approfittarne per allenarci a questo genere di gioco perchè sono situazioni che ci torneranno utili in campionato. Vogliamo farci trovare pronti per fare uno step nel cammino di crescita che stiamo cercando, per poi arrivare pronti ai prossimi impegni di coppa e campionato”.

La sfida si annuncia impegnativa: “Mi aspetto una partita dura, dove Friburgo ci aggredirà tanto perché hanno bisogno dei due punti: nell’ultima sfida hanno centrato una bellissima vittoria a Tenerife e questo dimostra il loro valore _spiega il tecnico isolano_. La chiave della partita sarà fermare la loro transizione e il loro gioco senza palla in attacco dove trovano canestri in backdoor, nei tagli, dove c’è tutto l’attacco in continuo movimento senza la palla e questo ci richiederà maggiore concentrazione e attenzione in difesa. Noi stiamo cercando difensivamente di alzare il tasso mentale oltre a quello fisico, consapevoli che a fare la differenza sono attenzione e collaborazione”.

La motivazione per le Women resta alta: “Giochiamo davanti al nostro pubblico ci teniamo a fare le nostre cose, dimostrare la nostra dedizione continua nonostante le difficoltà e vogliamo far vedere quanto ci teniamo e lottiamo per il bene della squadra. Siamo affamati degli applausi che ci riservano sempre i tifosi che ci rendono orgogliosi e ci danno la carica per lavorare con dedizione e grande volontà”.

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.