Dinamo Sassari, Logan, Mekowulu e Diop si presentano

Questa mattina nella Club House di via Nenni, a Sassari, si è tenuto il primo dei Welcome Days della Dinamo 2021-2022: nella inconfondibile cornice di Casa Dinamo l’assistant coach Giacomo Baioni, David Logan, Christian Mekowulu e Ousmane Diop hanno incontrato giornalisti di televisione, carta stampata e agenzie.

A rompere il ghiaccio l’assistant Giacomo Baioni, ritornato in Sardegna dopo l’esperienza dal 2016 al 2018. Dopo due settimane di preparazione con un gruppo in parte rinnovato “Le sensazioni sono positive, non sono frasi di rito, c’è una grande disponibilità da parte della squadra, i ragazzi hanno capito quello che Demis vuole da loro _ha spiegato Baio_. Un gruppo squadra che deve crescere giorno dopo giorno e lo sta facendo in maniera chiara, non c’è un individuo che vuole prendersi delle porzioni personali”.

Tra i volti più amati della Dinamo dello storico triplete 2014-2015 c’è David Logan: il Professore è tornato in Sardegna dopo l’esperienza a Treviso alla corte di coach Menetti. Il perché del suo ritorno sull’isola è semplice: “Sassari è una piazza dove ho vinto tanto, sono estremamente contento di essere qui: con tanti anni di esperienza alle spalle non sono preoccupato sulla stagione che ci aspetta. Ho parlato a lungo con il coach, so che cosa si aspetta da me e sono pronto a mettere la mia leadership a disposizione del gruppo”.

New entry del Banco è il centro Christian Mekowulu, classe 1995, arriva dalla convincente stagione di debutto nella massima serie in maglia Treviso ed è pronto a crescere ancora. “Ho scelto Sassari perché è un club con una storia di successi, il progetto di coach Cavina mi ha interessato sin da subito, penso possa essere la scelta giusta per fare uno step in avanti nella mia carriera. Ho sposato con entusiasmo questo progetto e l’obiettivo è quello di vincere: sappiamo che ci vuole tempo ma sono pronto a fare tutto ciò che serve per poter vincere insieme ai miei compagni”.

Last but not least rientra a Sassari dopo le ottime stagioni in maglia Torino che lo hanno consacrato come uno dei migliori giocatori della LNP: Ousmane Diop ritorna a Sassari con voglia di consacrarsi e sfruttare il bagaglio di esperienza acquisito in questi anni. “Penso di essere cresciuto e migliorato grazie all’esperienza di Torino con coach Cavina _ha commentato Ous_, che mi ha aiutato tantissimo in questi anni per acquisire consapevolezza nei miei mezzi. Sono tornato a Sassari con tanta voglia e fiducia per poter fare il salto di qualità: attualmente sto lavorando sul piccolo infortunio che ho avuto al termine della stagione ma sono ottimista, sono seguito giorno per giorno dallo staff medico e fisioterapico e spero di tornare presto in campo”.

Domani alle 11:30 in Club House il secondo appuntamento dei Welcome Days: a incontrare i media sarà coach Demis Cavina insieme ai nuovi giocatori Anthony Clemmons, Tyus Battle e Jacopo Borra.

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.