Dolomiti Energia Trentino, un Bradford stellare in un ultimo quarto incredibile: vittoria 78-80 a Brindisi

Impresa doveva essere ed impresa è stata: la Dolomiti Energia Trentino con un ultimo quarto pazzesco e un Desonta Bradford implacabile negli ultimi 10’ ribalta una partita che sembrava ormai dell’Happy Casa Brindisi e confeziona un clamoroso successo esterno 78-80. Senza Jordan Caroline, con capitan Toto Forray e Diego Flaccadori ancora acciaccati, coach Lele Molin dalla sua squadra ha trovato una reazione di orgoglio, carattere e talento contro la seconda forza del campionato: quinto successo in otto partite di Serie A per i bianconeri.

Prestazione clamorosa di Desonta Bradford, che segna tutti i suoi 21 punti nel solo ultimo quarto (18 quelli segnati da tutta Brindisi): la guardia americana chiude con 2/4 da due e 5/6 da tre una serata che passa alla storia. E dire che fino a quel momento il migliore in campo era stato nettamente Cam Reynolds, autore di 24 punti con 6 triple pesantissime. Nel finale canestri eroici e giocate importanti anche di Diego Flaccadori e Wes Saunders, oltre che di un monumentale Johnathan Williams uscito complessivamente vincitore della sfida contro lo scatenato Nick Perkins.

La cronaca | I bianconeri approcciano il match alla grande, trascinati da tre tiri da tre punti consecutivi mandati a segno da un irreale Cameron Reynolds: Williams e Saunders allungano il parziale di inizio match in favore degli ospiti, avanti 4-13. Brindisi però non è seconda in classifica in Serie A per caso, e con il passare die minuti va valere tutta la sua intensità fisica e la sua consistenza offensiva: Nick e Josh Perkins sono gli ispiratori del contro break in favore dei biancoblù che porta al 24-17 di fine primo quarto. Trento fatica a trovare ritmo in attacco e alternative ad un Reynolds infuocato nella metà campo offensiva: dopo una decina di minuti di gioco fermo a causa di ripetuti problemi ai tabelloni e ai cronometri del PalaPentassuglia è proprio Cam a siglare altri tre tiri dall’arco per tenere i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio arrivando all’intervallo lungo (40-31).

Al rientro dagli spogliatoi però Trento appare più in palla: Williams e Saunders tengono alto il livello di intensità su entrambi i lati del campo, e i bianconeri per due volte ritornano a -2 prima di subire le spallate dei padroni di casa, che tornano ad allungare con un super Jeremy Chappell (61-50). A quel punto va in scena uno spettacolo pirotecnico clamoroso di Desonta Bradford, che arrivato a 0 punti al 30’ di gioco ne segna 21 pesantissimi nel solo ultimo quarto: a dargli manforte, una difesa coriacea e un Wes Saunders che nel finale punto a punto inventa un gran fallo e canestro e infila due liberi pesanti. Nel mezzo anche una tripla cruciale di Flaccadori: a Brindisi è festa grande per i bianconeri!

Happy Casa Brindisi 78

Dolomiti Energia Trentino 80

(24-17, 40-31; 58-50)

Happy Casa Brindisi: Adrian 10, Perkins J. 8, Visconti 9, Chappell 13, Perkins N. 16, Carter, Zanelli, Gaspardo 11, Ulaneo ne, Clark 7, Guido, Udom 4,

Dolomiti Energia Trentino: Bradford 21, Williams 12, Reynolds 24, Conti, Forray 1, Flaccadori 11, Saunders 11, Mezzanotte, Ladurner, Dell’Anna ne, Rudovic ne. Coach Molin.

Le parole di coach Lele Molin | “La partita è stata decisa dagli episodi, e da un Desonta Bradford che nell’ultimo quarto ha sostenuto tutto il nostro attacco: se guardo all’intera partita abbiamo fatto grossa fatica nei primi due quarti, in particolare con gli esterni e sui cambi difensivi. Questo ha portato al meritato vantaggio di Brindisi all’intervallo. Poi però siamo stati molto bravi a girare la partita nel terzo quarto, ci siamo costruiti lì la chance di giocarcela negli ultimi 10’: siamo rientrati dagli spogliatoi con grande precisione e determinazione. Sono molto contento di aver vinto in trasferta e sul campo di un top team del nostro campionato, a maggior ragione al termine di una settimana complicata, senza Caroline e con qualche giocatore acciaccato. Riconosco ai miei ragazzi un grande sforzo e faccio loro i complimenti per questi due punti pesanti”.

La prossima | I bianconeri sono attesi da un doppio appuntamento casalingo: si comincia mercoledì 17 alle 20.00 nella sfida di EuroCup contro lo Slask Wroclaw, si prosegue domenica 21 (ore 18.00) con il turno di campionato contro la Fortitudo Bologna. Biglietti in vendita online su tickets.aquilabasket.it o presso l’Aquila Basket Store.

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.