7Days EuroCup, Trento di scena in Francia. Molin: "Metropolitans squadra atletica. Vogliamo fare bene"

Boulogne Metropolitans 92 (1-2) vs. Dolomiti Energia Trentino (0-3)

Round 4 regular season 7DAYS EuroCup | Marcel Cerdan, Parigi

Martedì 9 novembre 2021 ore 20.30 | Sky Sport Action, Eleven Sports 

Game Notes (.pdf) | Kinesi Injury Report

Possibili quintetti

Metropolitans
G – Will Cummings, G – Jordan McRae, F – Lahoud Konate, F – Tomer Ginat, C – Vince Hunter

Trento
G – Diego Flaccadori, G – Wesley Saunders, F – Cameron Reynolds, F – Jordan Caroline, C – Johnathan Williams

1) Verso la Francia

Seconda trasferta europea per la Dolomiti Energia Trentino, che sul campo del Boulogne Metropolitans 92 cerca il primo successo stagionale in 7DAYS EuroCup: missione tutt’altro che agevole per i bianconeri, che nella bella vittoria interna con Brescia però hanno dimostrato di avere qualità tecniche e mentali per giocarsela contro chiunque. Anche in una serata difficile al tiro da fuori e con le rotazioni limitate dalle non perfette condizioni di Diego Flaccadori e Toto Forray, l’Aquila ha saputo tenere fede alla sua “Die Hard Mentality” girando la partita con difesa, spirito di sacrificio e coesione.

Tutte armi che sarà fondamentale tornare a sfoderare tra poche ore in Francia al cospetto di una squadra atletica, esperta e molto ambiziosa come il Boulogne Metropolitans.

2) Le parole di coach Lele Molin

“Il Metropolitans è una squadra molto cambiata rispetto a quella che abbiamo affrontato nelle Top 16 dello scorso anno, anche perché in panchina è arrivato Vincent Collet che è un allenatore di alto profilo, basti pensare che è il CT della nazionale francese. Partendo dal nucleo dei giocatori francesi in cui spiccano Michineau e Konate e il confermato lungo slavo Halilovic, il Metropolitans ha costruito un roster molto atletico in cui il leader tecnico è Will Cummings, protagonista di un ottimo avvio di stagione. Il Boulogne occupa il primo posto in classifica nel campionato francese, ha cominciato bene la stagione, e non è un caso che sia tra le migliori squadre in campionato ed EuroCup per numero di assist, perché l’attacco dei nostri avversari è un attacco corale, che muove tanto la palla e trova buoni tiri per protagonisti diversi all’interno della partita. Noi andiamo in Francia per cercare di confermare le buone cose fatte vedere nella partita di sabato contro Brescia: per noi la coppa è un torneo importante, la prestazione con il Lietkabelis e il momento di EuroCup che stiamo vivendo non ci soddisfa, quindi entreremo in campo con il massimo impegno e la voglia di tirare fuori una buona partita”.

3) Il Metropolitans

Il talento e l’estro creativo di Will Cummings aziona un motore che quando sprigiona la sua massima potenza impressiona: la squadra di coach Collet (allenatore di Strasburgo nella “famosa” semifinale del 2016 dell’Aquila) ha le carte in regola per mettere in crisi le due francesi di Eurolega in campo nazionale, e per tentare il colpaccio anche in EuroCup. Un budget importante, un tifo caldo, un allenatore vincente e un roster profondo in tutti i reparti: non manca davvero niente al Metropolitans 92, una delle tante formazioni francesi in rampa di lancio a dimostrazione della crescita di un campionato in costante miglioramento.

Come molti tifosi dell’Aquila ricorderanno, anche lo scorso anno Boulogne e Trento si incrociarono in EuroCup, in particolare nei turni 3 e 4 di Top 16: all’andata sconfitta bruciante per i bianconeri in trasferta, beffati da una tripla di Anthony Brown sulla sirena che permise ai francesi di imporsi dopo 5’ di tempo supplementare in uno dei finali più rocamboleschi della storia dell’Aquila; al ritorno una settimana più tardi, al debutto di coach Lele Molin da capo allenatore, vinse la Dolomiti Energia 67-57 anche grazie ai 15 punti di Luke Maye.

 

Comunicato e dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Aquila Basket Trento.

Commenta
(Visited 66 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.