L'Efes bicampione d'Europa a Milano. Messina: "Voglio personalità"

La seconda settimana con due round di EuroLeague comincia con una sfida di grande contenuto tecnico ed emotivo, perché al Mediolanum Forum arriva l’Anadolu Efes, campione in carica da due stagioni, che verrà seguita dall’altra formazione turca, il Fenerbahce primo in classifica. L’Olimpia è reduce da quattro sconfitte consecutive, ma ha vinto ambedue le gare del turno doppio precedente, tutte in trasferta. È chiaro che il roster, soprattutto nel settore degli esterni, risulta fortemente debilitato: Billy Baron è il miglior tiratore da tre punti della squadra con il 60.0%, Gigi Datome è uno dei migliori bomber della storia, Shavon Shields lo scorso anno nei playoff ha firmato la vittoria dell’Olimpia in Gara 2 proprio contro l’Efes. E in aggiunta a tutto ciò manca anche Stefano Tonut. La buona notizia è che debutterà Tim Luwawu-Cabarrot, medaglia d’argento olimpica ed europea, un giocatore con una buona esperienza NBA e nel pieno della maturità. Anche se in pratica è senza allenamenti di squadra nelle gambe, consentirà di allargare la rotazione degli esterni e proporre un’ala piccola che abbia sia taglia fisica che dinamismo, un’alternativa in più in pratica. L’Efes ha lo stesso bilancio vinte-perse dell’Olimpia, 3-5: se Milano non ha ancora vinto in casa su tre tentativi, l’Efes non ha ancora vinto fuori casa, sempre su tre tentativi. Una striscia verrà interrotta domani sera. I campioni d’Europa sono senza una delle loro star, Shane Larkin, infortunato anche se il rientro è considerato imminente, ma ci sono gli altri due tenori. Vasa Micic e Will Clyburn segnano circa 38 punti a partita in coppia, ribadendo lo “star system” che contraddistingue il gioco dell’Efes da anni. L’Olimpia in questo periodo di difficoltà ha avuto comunque tanto da Naz Mitrou-Long: al debutto nella competizione, è andato in doppia cifra in tre gare su tre, sta producendo 14.3 punti a partita in 19.3 minuti di impiego, ha il 53.3% da tre e aggiunge 3.0 assist per gara. Finora, in ogni gara ha segnato più che nella precedente.

NOTE –EA7 Emporio Armani Milano-Anadolu Efes Istanbul si gioca martedì 22 novembre alle ore 20:30 al Mediolanum Forum. Clicca qui per i biglietti.

ARBITRI – Juan Carlos Garcia (Spagna), Joseph Bissang (Francia), Saulius Racys (Svezia).

COACH ETTORE MESSINA – “Affrontiamo la miglior squadra d’Europa degli ultimi due anni, che ha tanto talento ed un eccellenta organizzazione tattica garantita da Coach Ataman, che tra l’altro è un amico. Sappiamo che sarà una partita molto dura, in cui puntiamo a migliorare, in cui vogliamo esprimerci con personalità per poi vedere alla fine a che punto siamo”.

KYLE HINES – “In EuroLeague veniamo da quattro sconfitte consecutive, dobbiamo ancora vincere in casa, quindi è un periodo difficile. Questa partita però rappresenta un’occasione perfetta per tornare sulla strada giusta, giocando contro la formazione campione d’Europa in carica da due anni. Per questo motivo, è ovviamente una partita difficile, ma spetta a noi ricostruire la nostra fiducia”. […]”.

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

Commenta
(Visited 43 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.