Endiasfalti Agliana, Occupati: "Ripagati anni di lavoro e programmazione, vogliamo sognare ancora"

 Il direttore sportivo della Endiasfalti AglianaClaudio Occupati, fa il punto sull’anno appena trascorso e sulla stagione in corso, quando manca una gara (e che gara! In casa della Virtus Siena, seconda in classifica) alla fine del girone d’andata della C Gold 2019-20.

Come non pensare a un 2019 in cui la società ha raccolto quanto seminato e fatto il definitivo salto di qualità, lottando per la vetta. “È vero – esordisce Occupati – è stato un anno fantastico, speriamo non irripetibile. Abbiamo raccolto il lavoro di anni di programmazione attenta e oculata. Sul piano sportivo abbiamo giovato del mantenimento dello zoccolo duro del roster andando ad inserire un innesto per anno nel reparto che più necessitava di rinforzi. Fuori dal campo si è rivelata una scelta vincente quella di assumere la gestione di tutte le palestre comunali di Agliana e del Capitini. Importante il legame con il nostro main sponsor, Endiasfalti, la cui serietà e sicurezza economica ci ha fatto dormire sonni tranquilli: nessuna delle altre offerte ci ha fatto vacillare”.
“Il secondo posto finale nella passata stagione e l’attuale terzo sono motivo di orgoglio per la società e per tutta Agliana – prosegue il ds – che ci ripaga con una massiccia presenza alle partite casalinghe, costringendoci talvolta a limitare l’accesso per motivi di sicurezza. Impossibile dimenticare la finale per la serie B. O meglio: ci riusciremo solo conquistandone un’altra. Non è mancato il rammarico per la condizione fisica in cui ci siamo arrivati, ma resta una data storica per la Pallacanestro Agliana”.
In parallelo, il presidente Caramelli ha lavorato per rinforzare il vivaio. “Marcello Billeri per il settore giovanile è quanto di meglio potesse portare ad Agliana, i frutti del suo lavoro si raccoglieranno col dovuto tempo. Simone Allegri sta dando una dimensione al settore Minibasket, che io ho sempre caldeggiato: il suo non sarà un lavoro facile, perché il bacino di utenza è ristretto, ma vedo che ha tante idee e iniziative che riscuotono successo”.
Guardando al presente, domenica la Endiasfalti può prendersi il secondo posto. “Reputo la prima parte di stagione buona – premette Occupati – ma non buonissima. Alcune sconfitte in trasferta sono state inaspettate, anche se capisco che il campionato è difficilissimo e puoi vincere o perdere in qualsiasi campo. In casa la squadra ha un atteggiamento e in trasferta un altro: dobbiamo migliorare. Mi allaccio a questo per dire che è arrivato il momento di vincere il primo big match in trasferta, non ci siamo ancora riusciti e, sebbene tardivo, a Siena il coach e i ragazzi potrebbero farci un regalo di Natale comunque ben accetto. Vincere sarebbe una tappa fondamentale per la nostra stagione, oltre al raggiungimento della seconda piazza”.
Commenta
(Visited 53 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.