Esordio vincente per l'Italia al Torneo di Cividale: 83-70 alla Slovenia

Esordio vincente e convincente per le Azzurre al torneo “Città di Cividale del Friuli” in programma al PalaGesteco nel weekend. La squadra di Lino Lardo ha superato la Slovenia 83-70, tenendo la testa per 40 minuti con grande autorità.

La miglior marcatrice Azzurra è stata Elisa Penna con 26 punti, in doppia cifra anche Martina Fassina a quota 18 (career high per lei in Nazionale). Esordio con la Senior per Elisa Policari, Maria Miccoli e Alessandra Orsili, tra l’altro tutte e tre a segno.

Domani alle 19.00 il PalaGesteco ospita Spagna-Slovenia, domenica il torneo si chiude con la sfida tra le Azzurre e le iberiche, sempre alle ore 19.00 (diretta sul canale Twitch Italbasket www.twitch.tv/italbasketofficial).

Così Lino Lardo. “Qui a Cividale abbiamo lavorato tanto e bene, cambiando anche diverse giocatrici, e stasera abbiamo ottenuto le risposte che volevamo. La chimica non può essere massima ma le ragazze si cercano e hanno la faccia giusta: nel primo tempo abbiamo subito troppo in difesa ma dopo l’intervallo lungo le abbiamo tenute a 30 punti. Abbiamo fatto esordire anche oggi tre Azzurre, la lista continua ad ampliarsi e possiamo solo essere soddisfatti. Ora la Spagna, un impegno ancora più complicato ma proveremo a fare un altro passo avanti”.

 

Verona, Fassina, Penna, Madera, Andrè è il quintetto scelto da Lino Lardo e immediatamente le Azzurre spingono sull’acceleratore producendo un effervescente primo quarto da 30 punti e ben nove giocatrici a segno. La grande protagonista è Fassina con 8 punti in un amen, la Slovenia rimane a contatto grazie alle penetrazioni di Oblak e alle triple di Jakovina.

 

L’Italia vede abbassarsi le proprie percentuali in attacco in avvio di secondo quarto ma tiene la Slovenia a digiuno per 3 minuti abbondanti e allunga anche a +11 sul 37-26, poi un paio di palle perse riavvicinano le due squadre (39-37) con i 5 consecutivi di Lisec. La fiammata di Penna fa respirare le Azzurre (44-39) e all’intervallo lungo si va sul 48-40.

 

L’ennesima magia di Penna ci riporta alla doppia cifra di vantaggio (51-40) ma nel terzo quarto per la Slovenia sale in cattedra Oblak, sua la tripla del 59-54. Pastrello e Attura timbrano il nuovo allungo (66-54) dopo 1 minuto dell’ultimo quarto e poi è ancora Fassina (tripla e contropiede) a tenere a distanza Lisec e compagne (71-59). A chiudere il conto è un’eccellente Penna con la tripla da 8 metri che vale il +18, poi nei minuti finali le Azzurre amministrano il punteggio senza problemi.

 

Torneo “Città di Cividale del Friuli”

Italia-Slovenia 83-70 (30-24; 18-16; 15-14; 20-16)

Italia: Keys 6 (2/3 da 3), Bestagno 4 (1/4), Orsili 1 (0/1 da 3), Verona 6 (2/5, 0/2), Pastrello 3 (0/1, 0/1), Madera 3 (0/4, 1/2), Miccoli 4 (1/2), Fassina 18 (5/6, 2/4), Andrè 3 (1/6), Attura 7 (3/4, 0/3), Penna 26 (3/6, 5/5), Policari 2 (1/2). All. Lino Lardo

Slovenia: Lisec 15 (5/9, 1/3), Oblak 24 (7/10, 1/3), Cvijanovič 3, Seničar, Goršič, Jakovina 12 (3/5, 2/4), Rupnik 1 (0/1, 0/1), Friškovec 7 (2/2, 1/3), Debeljak 6 (0/2, 2/5), Kramžar 2 (1/1), Vujačić. All. Georgios Dikaioulakos

Arbitri: Andrea Bongiorni, Giacomo Dori, Alessandro Perciavalle.

 

T2P: Ita 17/40; Slo 18/30.

T3P: Ita 10/21; Slo 7/22.

TL: Ita 19/30; Slo 13/18.

Rimbalzi: Ita 34; Slo 34.

Palle recuperate: Ita 10; Slo 7.

Palle perse: Ita 12; Slo 18.

Assist: Ita 21; Slo 11.

Falli: Ita 21; Slo 27.

 

Il programma del “Città di Cividale del Friuli”

17 giugno

Italia-Slovenia 83-70

 

Classifica: Italia 1-0; Spagna 0-0; Slovenia 0-1.

 

18 giugno

Ore 19.00 Spagna-Slovenia

 

19 giugno

Ore 19.00 Italia-Spagna

 

Biglietteria

Slovenia-Spagna (18 giugno): www.vivaticket.com/it/ticket/slovenia-vs-spain/183469

Italia-Spagna (19 giugno): www.vivaticket.com/it/ticket/italy-vs-spain/183468

 

I prezzi:

Singola partita

  • Tribuna 5 euro
  • Parterre 10 euro

 

Ufficio Stampa FIP

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.