Etrusca San Miniato, a Varese per riscattarsi

Ultima sfida del 2021 per l’Etrusca San Miniato che affronterà Varese in trasferta. La formazione toscana è prima in classifica con 20 punti assieme a Vigevano ma viene dalla brutta sconfitta nel derby casalingo contro Firenze.

Coach Marchini ha presentato la difficile sfida in terra lombarda: “La partita di sabato è molto importante e delicata per due motivi: innanzitutto per rifarsi dopo la sconfitta di domenica scorsa contro Firenze, poi perché comunque è l’ultima partita prima di Natale, quindi staremo una ventina di giorni senza giocare con il ricordo di questa partita.

Di conseguenza mi aspetto una reazione, una partita solida e giocata con continuità, cosa che non è successa domenica scorsa dove alla fine abbiamo giocato solo per 15 minuti.

Varese è una squadra che soprattutto in casa propria è una squadra molto pericolosa. Ha un mix di giocatori estremamente esperti, come Allegretti e Pilotti, che sono due lunghi titolari con trascorsi in serie A, e di giovani, perché hanno il playmaker Librizzi, classe 2002, e Virginio, un talento di alto livello che è un’ala del 2003. Hanno poi giocatori di categoria, come Maruca, guardia di qualità e anche loro principale realizzatore, e Spatti, altro lungo che viene dalla panchina che è sempre stato protagonista in questa categoria.

Non sarà una partita facile, dovremo cercare di trovare continuità lungo lungo i 40 minuti.

Sicuramente dovremo approcciare bene la gara e cercare di imporre quelle che sono le nostre le nostre caratteristiche, partendo sicuramente dall’attenzione e dalla disciplina nella metà campo difensiva.

Ci stiamo preparando bene, abbiamo qualche problema fisico ma non cerchiamo alibi, proveremo in tutti i modi a vincere la partita per portar via due punti dal campo di campo di Varese.

Sappiamo che sarà sicuramente un impegno probante ma l’idea è quella di  di prepararci al meglio e di reagire in modo consono dopo la brutta sconfitta casalinga di domenica scorsa.”

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.