7DAYS EuroCup, la Reyer sconfitta 80-66 in Turchia dal Bursaspor

Parziali: 27-17; 41-35; 64-53

Bursaspor: Sezgun ne, Ozalp ne, Needham 9, Turen, Batuk ne, Al, Bitim 25, Andrews 27, Hayes 12, Olmaz ne, Dudzinski 7. All. Alimpijevic.
Umana Reyer: Stone 3, Bramos 11, Tonut 3, Daye 12, De Nicolao, Sanders 2, Echodas ne, Morgan 4, Mazzola ne, Brooks, Theodore 11, Watt 20. All. De Raffaele.

La fatica del secondo match in 48 ore, dopo un lungo volo per raggiungere la Turchia dalla Spagna, si fa sentire nelle gambe dell’Umana Reyer, che esce sconfitta per 80-66, nel recupero di 7Days Eurocup sul campo del Frutti Extra Bursaspor.

Nessuna novità, né di roster (out Cerella e Vitali) né di quintetto (Theodore, Sanders, Bramos, Brooks e Watt), rispetto a Valencia. L’inizio del match vede difese intense, punteggio basso ed equilibrio (7-6 al 3’30”, con Watt e Theodore due volte a segno per gli orogranata). Bitim trascina il primo tentativo di allungo turco (12-6 al 4′), con gli attacchi che alzano la qualità. All’uscita dal time out televisivo di metà periodo Bramos mette la tripla del 14-11 e poi il canestro del 17-13 al 6′, ma coach De Raffaele è costretto al time out al 7′ sul 21-13. Watt e Morgan riavvicinano due volte l’Umana Reyer a -6, ma il finale di periodo è nuovamente di un Bursaspor ispirato dall’arco, che trova il primo vantaggio in doppia cifra sul 27-17.

Gli orogranata continuano a fare fatica in attacco e un ispirato Andrews firma il 29-17 in apertura di secondo quarto. Appena l’Umana Reyer scalda la mano da 3, dopo l’iniziale 1/7, è comunque subito a ridosso: le triple in rapida successione di Stone e Daye costringono la panchina turca al time out al 13′ sul 29-25 e, al rientro in campo, dal recupero di Stone e Theodore arriva il sottomano dello 0-10 di parziale e del 29-27 al 14′. Il Bursaspor si affida a rimbalzi offensive e triple e si riporta sul 36-29 a metà quarto, ma Sanders e Watt ricuciono di nuovo fino al 36-33 dopo 30”. Watt schiaccia anche il 38-35 al 18′, poi l’ennesima tripla di Andrews manda le squadre negli spogliatoi sul 41-35.

Il secondo tempo inizia con il canestro di Watt del 41-37, ma la bolgia del palasport turco si fa sentire, così il Bursaspor torna a +10 (47-37) al 22′, con l’Umana Reyer che spende subito dopo il bonus e coach De Raffaele che chiama time out. Una bella fiammata di Tonut (sfondamento subito da Hayes sul cambio difensivo e tripla del 47-40) non basta: Andrews mette due triple consecutive ed è 53-40 al 24′. Rispondono Theodore (da 3) e Watt (2/2 dalla lunetta) per il 53-45 a metà periodo, ma, pur non mollando, gli orogranata non riescono a ricucire, cominciando a risentire anche della fatica degli impegni ravvicinati, non riuscendo a entrare nel pitturato. Dalla tripla di Daye del 57-48 al 26′, con Hayes che continua a fare la voce grossa a rimbalzo offensivo, i padroni di casa arrivano così al 62-48 al 28’30”, poi i liberi di Morgan e il buzzer beater di Daye da 3.

Bursaspor continua a cavalcare la serata di Hayes, Andrews e, dopo il 64-55 di Watt in apertura, si porta sul 69-55 al 32’30”. Watt e Bramos danno uno squillo (71-60 al 33’30”), ma i turchi sono in fiducia, con un Bitim di nuovo protagonista. A metà quarto Daye mette la tripla del 73-63, poi Hayes raggiunge la doppia doppia con il canestro del 75-63. Si riprende dopo il time out televisivo di nuovo con una tripla di Bramos (75-66) ma l’inerzia rimane in mano del Frutti Extra, con coach De Raffaele che prova a scuotere i suoi, dicendo che non è finita, con il time out al 37’30” sul 78-66. Si entra però negli ultimi 2′ sull’80-66 e Bursaspor può iniziare anche a gestire col cronometro, con il punteggio che non cambierà più.

Comunicato e tabellini a cura di Ufficio Stampa Reyer.

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.