7DAYS EuroCup, Trento sconfitta in volata in casa del Lokomotiv Kuban (97-95)

Un’eroica Dolomiti Energia Trentino, incerottata e coraggiosa, si ferma a un passo dal colpaccio esterno sul campo di una delle grandi big dell’EuroCup 2021-22: contro il Lokomotiv Kuban Krasnodar finisce 97-95 una partita che l’Aquila impatta male ma che poi comanda con piglio e qualità, venendo beffata solo nel finale punto a punto dal debordante talento di Erick McCollum (29 punti e 13 assist) e Johnathan Motley (33 punti e 11 rimbalzi).

Per i bianconeri partita di grande cuore e volontà, con il gruppo italiano protagonista: 16 punti e miglior prestazione in carriera in EuroCup per Andrea Mezzanotte (4/6 dal campo e cinque rimbalzi), 17 punti e sei assist per Diego Flaccadori, minuti importanti per Max Ladurner (sette punti e due recuperi) e Luca Conti (quattro punti e quattro rimbalzi).

Non era della trasferta russa Cam Reynolds: gli esami strumentali effettuati al ginocchio destro dopo la forte contusione di domenica non hanno rivelato ulteriori complicazioni. Il giocatore svolgerà altri due giorni di terapie e lavoro differenziato a Trento per poi essere rivalutato. Oltre all’esterno USA, la Dolomiti Energia è stata per tutto il match o quasi orfana di Johnathan Williams, alle prese con un problema intestinale dalla notte precedente alla partita.

Così i tre USA bianconeri si sono presi ancora più responsabilità: Desonta Bradford e Wes Saunders segnano 18 punti a testa, 13 con 10 rimbalzi e quattro assist per Jordan Caroline.

La cronaca | Nei primi 5’ di partita il Lokomotiv sprigiona tutta la sua potenza, fisica e tecnica: Motley è già a quota 12 quando i russi scollinano la doppia cifra di vantaggio (17-5). A quel punto però i bianconeri si mettono in moto offensivamente con i tiri di Saunders e Mezzanotte, e aumentano anche la propria intensità difensiva: ne viene fuori un controbreak che con i canestri di Caroline e una tripla dello stesso Mezza chiude il quarto con Trento addirittura avanti 23-25. Due appoggi da sotto di JC e Forray convincono coach Pashutin a spendere un timeout (23-29 dopo 3’ di secondo quarto), anche perché per larghi tratti la difesa degli ospiti è un meccanismo perfetto o quasi: i bianconeri toccano il +9 con un layup di Conti, poi la doppia cifra di margine con un 2+1 di Flaccadori (34-44). All’intervallo lungo Trento nonostante le triple di McCollum e Ilnitskiy è ancora avanti (42-48).

I tiri liberi tengono avanti l’Aquila anche per buona parte del terzo quarto, con Flaccadori a fare la voce grossa in attacco e con Ladurner e Mezzanotte particolarmente incisivi sotto i tabelloni: con una tripla di Bradford e un tap-in di Caroline i bianconeri aggiornano il massimo vantaggio della partita sul +13 (52-72). Il finale di terzo quarto però è un monologo di McCollum, che riporta da solo o quasi in scia i russi (66-74 dopo 30’ di gioco). Tre triple clamorose di Bradford sbloccano l’attacco di Trento (70-83), Mezzanotte lo imita poco dopo, Saunders infila il canestro del 76-88: da quel momento in poi però Ilnitskiy e McCollum diventano letteralmente inarrestabili. La tripla del 93 pari del lungo russo spacca la partita, poi l’esterno americano segna un canestro impossibile per il vantaggio dei padroni di casa: Thompson ruba palla a Flaccadori e il Loko festeggia il quinto successo in sei partite di coppa.

TABELLINI

Lokomotiv Kuban Krasnodar 97

Dolomiti Energia Trentino 95

(23-25, 44-48; 66-74)

Lokomotiv Kuban Krasnodar: Whittington, McCollum 29, Cook 1, Motley 33, Kidd 8, Ilnitskiy 10, Elatontsev ne, Thompson 12, Williams 3, Paunic 1, Vedischev, Emchenko. Coach Pashutin.

Dolomiti Energia Trentino: Bradford 18, Williams, Conti 4, Forray 2, Flaccadori 17, Saunders 18, Mezzanotte 16, Rudovic ne, Ladurner 7, Caroline 13. Coach Molin.

Le parole di coach Lele Molin | “Il Lokomotiv ha giocato un quarto periodo migliore, sicuramente hanno sfruttato a loro favore anche il fatto di avere un roster più lungo che ha dato loro un vantaggio. La squadra però anche dovendo fare i conti con l’assenza di due giocatori americani importanti nelle rotazioni è scesa in campo per competere e dal punto di vista dell’atteggiamento e della mentalità abbiamo avuto risposte positive: negli ultimi minuti abbiamo fatto alcuni errori cruciali, è vero, ma abbiamo dato tutto”.

La prossima | I bianconeri domenica 12 dicembre torneranno a giocare in casa alla BLM Group Arena contro il Derthona Tortona nell’undicesimo turno di regular season in Serie A UnipolSai: palla a due alle 18.00, biglietti disponibili online e all’Aquila Basket Store dove è possibile anche abbonarsi per il resto della stagione.

Comunicato, tabellini e dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Aquila Basket Trento.

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.