7DAYS EuroCup, Virtus a segno: Gran Canaria ko 70-68

Virtus Segafredo Bologna vs Gran Canaria 70-68
(Q1 21 – 14; Q2 36 – 35; Q3 51 – 47)

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 8, Ruzzier, Jaiteh 10, Shengelia 11, Hackett 14, Tessitori, Mannion 1, Pajola 4, Alibegovic, Hervey 6, Sampson 6, Weems 10
Coach: Scariolo

Gran Canaria: Albicy 6, Brussino, Diop, Mutaf, Blacerowski 12, Salvo 5, Slaughter 8, Lopez 2, Shurna 10, Ennis 19, Stevic 5, Diop 
Coach: Fisac

Arbitri: JOVCIC, SUKYS, BITTNER.

Ultima giornata casalinga di Regular Season in EuroCup per la Virtus Segafredo Bologna che affronta la prima del Girone B Gran Canaria. Parte bene la V Nera che piazza subito il pimo break della gara con i due nuovi arrivati in casa bianconera, Weems nel pitturato allunga il parziale mentre gli ospiti faticano a muovere la palla davanti, solo dalla lunetta arrivano i primi punti spagnoli mentre dall’altra parte Hackett e ancora Weems allungano il vantaggio che dopo 4′ dall’inizio è di 11 a 2 per la squadra di Coach Scariolo. Difesa virtussina quasi impenetrabile nei primi 6′ di gara, Slaughter e compagni devono affidarsi con poco successo alle conclusioni dall’arco, mentre a rimbalzo il georgiano conquista tutto ciò che passa dalle sue parti, +10 Segafredo (15-5) con il popolo virtussino che canta ed incita i propri beniamini; avversari che provano a tornare a conttato di Pajola e compagni, ma la lunetta non è sempre una amica affidabile, Hervey segna fintando ed entrando nel pitturato, Albicy fa 2/2 ai liberi, Ennis penetra e appoggia in maniera vincente a canestro ma Sampson si libera bene del suo avversario segnando e permettendo ai suoi avversari di chiudere il primo quarto sul punteggio di 21 a 14.

Sampson e Mannion aprono le danze nel secondo quarto ma Canaria risponde presente, muove meglio la palla davanti rispetto ai primi 10′ di gioco e chiude i giochi in attacco toccando il -3 (28-25), la Virtus è imprecisa, Ennis ne approfitta, stoppa tutto e riparte a canestro segnando e chiudendo il gioco da tre punti che vale il momentaneo pareggio spagnolo a meno di 5′ dall’intervallo lungo (28-28). Cordinier e Jaiteh lottano sotto le plance e non lasciano possibilità di fuga ai loro avversari che ora però guidano di 2 lughezze la gara, tripla di Hackett per il nuovo sorpasso virtussino mentre la pressione di Shengelia e compagni in difesa fa perdere di lucidità agli ospiti, seconda sirena e squadre a riposo sul punteggio di 35 a 36.

Terzo quarto che si apre con Gran Canaria aggressiva che piazza il break del 5 a 1 e che manda sul -3 Cordinier e compagni, Jaiteh in mezzo a due segna con l’aiuto del tabellone, Weems viene pescato in angolo tutto solo da Hackett e mette la bomba del momentaneo controsorpasso (42-40). Partita combattuta, si segna poco anche grazie ad entrambe le difese che si muovono bene e non lasciano nulla ai diretti avversari, Jaiteh segna dai liberi, scambia bene con Hervey e poi schiaccia a canestro il +5 obbligando la panchina ospite al time out a 3′ dalla terza sirena (47-42). Tripla di Salvo e due punti per Stevic, risultato di nuovo in parità ad 1′ dalla fine, Hervey segna il tap-in sul tentativo ai liberi fallito da Sampson che però prende il rimbalzo in difesa subito dopo, sempre Hervey fa 2/2 in lunetta e il risultato dopo 30′ di gioco è 51 a 47 per la Segafredo.

Si apre il primo quarto, ma passano due minuti prima che Cordinier imbecchi Sampson per la schiacciata vincente, risposta immediata di Shurna ed Ennis che riportano -2 Gran Canaria, ancora Ennis segna e chiude il gioco da tre punti che fissa il punteggio sul 53 a 54 a poco più di 6′ ancora da giocare. Penetrazione vincente di Hackett, tripla di Shurna, gara vibrante che non conosce soste, pareggio di Pajola dalla lunetta e tripla di Weems fanno esplodere la Segafredo Arena a meno di 4′ dalla fine; ora la Segafredo conquista falli e dalla lunetta costruisce il vantaggio che potrebbe essere decisivo, il gerogiano infatti allunga a +5 le lunghezze dagli avversari (62-57) e obbliga coach Fisac a chiamare il time out. Il finale è teso e intenso: prima Hackett dalla lunetta rilancia la Segafredo, ma poi è Shengelia dall’arco a chiudere la gara, nonostante gli ultimi tentativi di Gran Canaria. Finisce 70-68.

Comunicato e tabellini a cura di Ufficio Stampa Virtus Segafredo Bologna.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.