EuroLeague 2019/20, Day11: Efes al comando con 49 di Larkin. Barça ed Olimpia ko. Bene il Real

L’EuroLeague 2019/20 giunge all’11° turno di questa regular season. Il verdetto di giornata sancisce la leadership solitaria dell’Anadolu Efes di coach Ataman (9-2 il record), che spazza via il Bayern Monaco al Sinan Erdem Dome (104-75); prestazione irreale per Shane Larkin, che ne mette 49 (e 5 assist), tirando 15/22 dal campo e addirittura 10/12 da tre, con 53 di valutazione; il 27enne di Cincinnati, Ohio, mette a referto la miglior prestazione di sempre in EuroLeague per punti segnati e triple. Dall’altra parte, inutile la prestazione di Vladimir Lucic (20). Nel big match del Palau Blaugrana arriva la prima sconfitta interna del Barcellona, abbattuto da una grande prestazione del CSKA Mosca. I russi di coach Itoudis mandano in doppia cifra ben sei giocatori (Mike James (14+6 assist) top-scorer) e schiantano il Barça 67-96; inutili per i padroni di casa Nikola Mirotic (19) e Brandon Davies (19+5 rubate).

I catalani vengono agguantati al secondo posto (8-3) dagli arcirivali del Real Madrid, vincenti 71-86 alla Sibur Arena di San Pietroburgo, contro lo Zenit ultimo in classifica (e alla 6° sconfitta di seguito). Facundo Campazzo (19+6 assist) è il migliore per i madrileni, mentre l’ex Gustavo Ayon (18+10 rimbalzi) e Evgeny Voronov (17) non bastano ai russi. Secondo ko di fila per l’Olimpia Milano di coach Messina, che crolla nel secondo tempo al Peace and Friendship Stadium di Atene (51-33 il parziale) per mano dell’Olympiacos di coach Kemzura, che ha avuto in Kostas Papanikolaou il top-scorer di serata (17). Sergio Rodriguez (14) è stato il migliore nell’Olimpia.

Torna a vincere, dopo due ko di fila, il Maccabi Tel Aviv, vincente con un deciso 93-62 ai danni dell’ASVEL Villeurbanne nel match giocato alla Menora Mivtachim Arena; in evidenza Jake Cohen (16+5 rimbalzi) e Scottie Wilbekin (16). Travolgente anche il Panathinaikos (21+5 assist per Jimmer Fredette), che schianta all’OAKA il Baskonia (100-68). Secondo successo di fila per il Fenerbahçe di coach Obradovic: alla Ulker Sports and Event Hall di Istanbul, con un incisivo Gigi Datome (20 e 8/11 dal campo), coadiuvato da Kostas Sloukas (19+9 assist) e da Melih Mahmutoglu (19), i turchi mandano al tappeto il Khimki Mosca (89-76), al quale non sono sufficienti Janis Timma (26) ed Anthony Gill (18+9 rimbalzi).

Concludiamo con le vittorie interne di Alba Berlino e Stella Rossa di Belgrado. Alla Mercedes-Benz Arena, i tedeschi di coach Garcia Reneses (top-scorer Niels Giffey (13+5 rimbalzi) hanno la meglio (69-62) sullo Zalgiris Kaunas (15 per Zach Leday). All’Aleksandar Nikolic Hall di Belgrado, la squadra serba ferma la striscia positiva del Valencia (22+8 rimbalzi per Bojan Dubljevic), con Lorenzo Brown (19+6 assist) che mata gli iberici con una tripla a 2″ dalla fine, per il 76-73 finale.

 

EUROLEAGUE 2019/20, DAY11

Fenerbahçe (TUR) – Khimki Mosca (RUS) 89-76

Stella Rossa Belgrado (SRB) – Valencia Basket 76-73

Alba Berlino (GER) – Zalgiris Kaunas (LTU) 69-62

Panathinaikos (GRE) – Baskonia (SPA) 100-68

Maccabi Tel Aviv (ISR) – ASVEL (FRA) 93-62

Zenit San Pietroburgo (RUS) – Real Madrid (SPA) 71-86

Anadolu Efes Istanbul (TUR) – Bayern Monaco (GER) 104-75

Olympiacos (GRE) – Olimpia Milano (ITA) 91-70

Barcellona (SPA) – CSKA Mosca (RUS) 67-96

CLASSIFICA: Anadolu Efes (9-2); Barcellona e Real Madrid (8-3); CSKA, Maccabi, Panathinaikos ed Olimpia (7-4); Khimki (6-5); Baskonia, Olympiacos ed ASVEL (5-6); Stella Rossa, Fenerbahçe, Valencia, Alba Berlino e Bayern (4-7); Zalgiris (3-8); Zenit (2-9).

Commenta
(Visited 63 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.