Europe Cup, win or go home per Brindisi. Vitucci: "Una vera e propria finale"

“La vigilia dell’ultimo turno di FIBA Europe Cup è uno spareggio per la Happy Casa Brindisi, costretta a vincere in Estonia in casa della capolista Kalev/Cramo con almeno nove punti di scarto per passare il turno successivo e accedere al Second Round.

La situazione nel girone F a una giornata dal termine è così delineata: Kalev/Cramo in testa con uno score di quattro vittorie e una sconfitta, Brindisi e Budivelnyk Kiev a inseguire con tre vittorie e due sconfitte a testa. Fanalino di coda il Groningen fermo a quota zero vittorie. Dando pressocché archiviato il risultato positivo degli ucraini che ospitano a Veroli gli olandesi del Donar (pur molto combattivi al PalaPentassuglia la scorsa settimana) la Happy Casa per strappare il pass qualificazione ha solamente un risultato, ovvero la vittoria. Scenario che porterebbe tutte e tre le squadre a parimerito in testa al gruppo: per la differenza punti negli scontri diretti Brindisi è obbligata a vincere con 9 o più punti di scarto per classificarsi in seconda posizione. In caso di successo esterno con 14 o più punti di vantaggio la Happy Casa si qualificherà al primo posto nel proprio girone.

Una situazione che mette spalle al muro la squadra biancoazzurra che sta vivendo il momento più delicato del suo inizio di stagione reduce dalle pesanti sconfitte in campionato con Pesaro e Bologna intervallate dal successo europeo casalingo contro Groningen. Indisponibile Junior Etou.

I ragazzi conoscono l’importanza del match – commenta coach Frank Vitucci – una vera e propria finale da disputare in trasferta. Vincere con almeno nove punti di scarto in casa della capolista e ottima squadra quale il Kalev presuppone una prestazione di alto livello in ogni aspetto tattico ed emotivo del match ma abbiamo tutti i mezzi per farcela. Vogliamo giocarci le nostre chances per continuare il percorso europeo cui teniamo come squadra e società. L’Europa è una vetrina importante per tutti”.”.

Fonte: ufficio stampa Happy Casa Brindisi

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.