FIBA World Cup 2023 Qualifiers: domani a San Pietroburgo l'esordio con la Russia

“San Pietroburgo (Russia). Comincia la strada verso il Mondiale 2023. Domani a San Pietroburgo, l’Italia sfida la Russia (ore 17.00 italiane, le 19.00 locali) nel primo incontro della prima “finestra” di qualificazione alla FIBA World Cup 2023, il Campionato del Mondo che si disputerà in Giappone, Indonesia e Filippine.

Proprio oggi FIBA ha annunciato la partnership con ELEVEN Italia per la copertura degli eventi internazionali della Federazione Internazionale fino al 2025. Nell’accordo anche le gare degli Azzurri alle qualificazioni mondiali. Le partite della prima “finestra” contro Russia e Paesi Bassi saranno trasmesse su Sky Sport Arena.

Il secondo impegno, l’ultimo del 2021, sarà contro i Paesi Bassi lunedì 29 novembre al Mediolanum Forum di Assago a Milano (ore 20.30, diretta Sky Sport Arena). Gli “Oranje” di coach Maurizio Buscaglia esordiranno domani contro l’Islanda ad Almere alle 19.30 locali.

Ieri, al termine dell’ultimo allenamento a Roma prima della partenza per la Russia, il CT ha
scelto i 12 che giocheranno allo Yubileyniy Sport Complex: out Michele Vitali, che però è con la squadra a San Pietroburgo. Bruno Mascolo, Gabriele Procida e Mattia Udom si aggregheranno di nuovo al gruppo a Milano sabato 27 novembre.
Esordio assoluto in Nazionale Senior per Alessandro Lever, Medaglia di Bronzo all’Europeo Under 18 in Turchia nel 2016.

Il Capitano, per il match contro la Russia, sarà Amedeo Tessitori, ormai veterano dopo le partecipazioni al Mondiale 2019 e soprattutto ai Giochi Olimpici di Tokyo dopo la vittoria del torneo Pre Olimpico a Belgrado in finale contro la Serbia: “Per me è un onore vestire ancora una volta l’Azzurro – ha detto Tex – e lo è doppiamente perché in questa partita avrò i gradi di Capitano. Come di consueto abbiamo avuto pochi allenamenti a disposizione ma tutti i ragazzi si sono impegnati al massimo. Il nostro percorso verso le Olimpiadi giapponesi è iniziato proprio dalle qualificazioni mondiali nel 2018 e faremo di tutto per ripeterci e dunque tornare ai Giochi di Parigi 2024. Senza dimenticare l’EuroBasket 2022, il grande appuntamento della prossima estate”.

La squadra di coach Meo Sacchetti inizia dunque il suo percorso proprio come lo aveva iniziato nelle qualificazioni a EuroBasket 2022, ovvero contro la Russia. Nel febbraio 2020, ultima gara pre COVID, arrivò una bella e netta vittoria al Pala Barbuto di Napoli. Stavolta l’esordio è in trasferta e le insidie sono dunque maggiori. I padroni di casa hanno da poche settimane cambiato allenatore, sostituendo Bazarevich con il serbo Lukic, head coach proprio in Russia al Nizhny Novgorod. Le certezze sono il Capitano Semen Antonov e Vladimir Ivlev del CSKA, Ivan Strebkov del Nizhny e Evgeny Valiev del Kazan.

Sabato 27 novembre alle 12.30, presso l’hotel Sheraton Milan San Siro in via Caldera 3 a Milano, si terrà la conferenza stampa di presentazione della gara contro i Paesi Bassi. Interverranno il Presidente FIP Giovanni Petrucci, l’Assessore Sport, Turismo e Politiche Giovanili del Comune di Milano Martina Riva, il CT Meo Sacchetti, l’Azzurro Michele Vitali e il Direttore Generale di Master Group Sport Antonio Santa Maria.
L’ingresso sarà consentito solo esibendo il Green Pass.

Italia

#4 Leonardo Candi (1997, 190, P/G, UNAHOTELS Reggio Emilia)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
#12 Diego Flaccadori (1996, 193, P, Dolomiti Energia Trentino)
#16 Amedeo Vittorio Tessitori (1994, 208, C, Segafredo Virtus Bologna)
#18 Matteo Spagnolo (2003, 194, P, Vanoli Cremona)
#19 Raphael Gaspardo (1993, 207, A, Happy Casa Brindisi)
#22 Giordano Bortolani (2000, 193, G, Nutribullet Treviso)
#34 Mouhamet Rassoul Diouf (2001, 206, A, UNAHOTELS Reggio Emilia)
#44 Davide Alviti (1996, 200, A, A|X Armani Exchange Milano)
#45 Nicola Akele (1995, 203, A, Nutribullet Treviso)
#52 Alessandro Lever (1998, 208, A/C, Allianz Pallacanestro Trieste)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)

Allenatore: Meo Sacchetti
Assistenti: Lele Molin, Paolo Galbiati

Russia

#8 Vladimir Ivlev (1990, 207, C, CSKA Mosca)
#10 Aleksandr Gankevich (1995, 201, A, Nizhny Novgorod)
#11 Semen Antonov (1989, 202, A, CSKA Mosca)
#13 Igor Volkhin (1997, 200, A, Zenit San Pietroburgo)
#19 Ivan Strebkov (1991, 193, G, Nizhny Novgorod)
#21 Stanislav Ilnitskiy (1994, 201, A, Lokomotiv Kuban)
#23 Georgy Zhbanov (1997, 197, A, UNICS Kazan)
#25 Anton Astapkovich (1994, 202, A, Nizhny Novgorod)
#28 Filipp Gafurov (2001, 207, A, CSKA Mosca-2)
#31 Evgeny Valiev (1990, 205, A, UNICS Kazan)
#35 Vladislav Emchenko (1999, 194, G, Lokomotiv Kuban)
#44 Artem Komolov (1993, 193, G, UNICS Kazan)
#52 Sergey Toropov (1989, 205, A, Nizhny Novgorod)
#77 Aleksandr Khomenko (1999, 192, P, CSKA Mosca)
#88 Vyacheslav Zaitcev (1989, 190, P, UNICS Kazan)

Allenatore: Zoran Lukic
Assistenti: Georgy Artemyev, Sergei Kozin, Aleksandr Polinkevich

I precedenti contro la Russia
27 partite giocate (17 vinte/10 perse)
7 partite giocate nelle fasi finali del Campionato Europeo (5 vinte/2 perse)
6 partite giocate nelle Qualificazioni al Campionato Europeo (5 vinte/1 persa)
1 partita giocata nelle fasi finali del Campionato del Mondo (1 persa)
14 partite giocate in campo neutro (8 vinte/6 perse)
La prima: Europeo, 28 giugno 1993 (Karlsruhe, Germania), Italia-Russia 69-95
L’ultima: Qualificazioni Europeo, 30 novembre 2020 (Tallinn, Estonia), Russia-Italia 66-70
La vittoria più larga: Europeo, 1° luglio 1999 (Parigi, Francia) Italia-Russia 102-79 (+23)
La sconfitta più pesante: Europeo, 17 settembre 2005 (Vrsac, Serbia) Italia-Russia 61-87 (-26) e Europeo, 28 giugno 1993 (Karlsruhe, Germania) Italia-Russia 69-95 (-26)

I precedenti a San Pietroburgo
8 partite giocate (4 vinte/4 perse)
Goodwill Games, 23 luglio 1994, Italia-Brasile 72-67
Goodwill Games, 24 luglio 1994, Italia-Croazia 79-77
Goodwill Games, 25 luglio 1994, Italia-Portorico 83-69
Goodwill Games, 27 luglio 1994, Italia-USA 81-72
Goodwill Games, 28 luglio 1994, Italia-Portorico 80-94
Goodwill Games, 2 agosto 1994, Russia-Italia 69-66
Goodwill Games, 3 agosto 1994, Italia-USA 37-92
Goodwill Games, 6 agosto 1994, Italia-Canada 48-87

Il programma

Venerdì 26 novembre
11.00/12.00 – Allenamento
17.00 in Italia (19.00 ore locali) Russia-Italia presso Yubileyniy Sport Complex
Diretta Sky Sport Arena

A seguire rientro in Italia a Milano

Sabato 27 novembre
16.30/19.30 – Allenamento

Domenica 28 novembre
10.00/11.30 – Allenamento
17.00/19.00 – Allenamento

Lunedì 29 novembre
10.00/11.00 – Allenamento
20.30 Italia-Paesi Bassi presso Mediolanum Forum di Assago (Milano)
Diretta Sky Sport Arena

Martedì 30 novembre
Fine raduno

Il calendario del girone H

26 novembre 2021
Paesi Bassi-Islanda
Russia-Italia

29 novembre 2021
Italia-Paesi Bassi
Islanda-Russia

24 febbraio 2022
Islanda-Italia
Russia-Paesi Bassi

27 febbraio 2022
Italia-Islanda
Paesi Bassi-Russia

1° luglio 2022
Islanda-Paesi Bassi
Italia-Russia

4 luglio 2022
Paesi Bassi-Italia
Russia-Islanda

La formula
Nella prima fase, le 32 squadre partecipanti sono state divise in 8 gruppi da quattro formazioni ciascuno che si sfidano in un girone all’italiana con gare di andata e ritorno lungo tre “finestre”. Si qualificano alla seconda fase solo le prime tre squadre in classifica, che formano un ulteriore girone a sei con le prime tre squadre qualificate del gruppo abbinato portandosi dietro i punti fatti con le altre squadre che hanno passato il turno. Nel secondo girone si affrontano in gare di andata e ritorno solo le squadre che non si sono scontrate nella prima fase. Si qualificano al Mondiale solo le prime tre classificate del secondo girone. Il gruppo dell’Italia si incrocerà con il gruppo G, quello composto da Spagna, Georgia, Macedonia del Nord e Ucraina. […]”.

Fonte: ufficio stampa FIP

Commenta
(Visited 55 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.