Fiorenzuola-Jesolo, coach Galetti: "Cogliere ciò che i nostri avversari ci concederanno"

Dopo aver sbancato il PalaCremonesi di Crema per 75-79 al termine di una partita estremamente combattuta, i Fiorenzuola Bees di coach Gianluigi Galetti tornano tra le mura amiche, domenica 21 novembre 2021, alle ore 18.30 per affrontare la Secis Jesolo Basket nella gara valevole per l’8° Giornata Campionato Serie B Girone B Old Wild West.

Mentre proseguono a livello burocratico le pratiche per poter lavorare al PalaMagni per poter ottenere l’omologazione all’apertura al pubblico in vista di un Campionato Nazionale, la squadra di capitan Milo Galli dovrà purtroppo giocare ancora a porte chiuse, limitando i tifosi alla visione della gara su LNP Pass.

Contro Crema è stata ancora una volta sontuosa la prova di un Giacomo Filippini da 27 punti e 18 rimbalzi complessivamente, dati che hanno confermato una stagione finora dominante del centro gialloblu con una media di 19,4 punti e 13,4 rimbalzi a gara.

Per Fiorenzuola in terra cremasca sono state altresì importanti le prove delle frecce, Livelli e Cipriani, autori entrambi di 12 punti ma soprattutto di triple importanti in momenti delicati della partita.

I Bees viaggiano ad oggi a quota 84,1 punti di media in campionato, confermandosi come l’attacco ”bocca di fuoco” migliore del Girone B di Serie B Old Wild West.

La Socis Jesolo arriva invece al PalaMagni come una vera e propria mina vagante, con 6 punti in 7 partite ottenuti quasi incredibilmente tutti in trasferta, senza riuscire mai a centrare una vittoria nel proprio palazzetto.

Presagi minacciosi di una nave corsara come quella di coach Teso, che arriva in terra valdardese con un’arma importante come quella del proprio sistema difensivo. Jesolo infatti non risplende per punti realizzati (62 a partita), ma ha costretto alla resa casalinga le varie Padova, Lumezzane e Bologna Basket 2016.

Bovo, Favaretto e Malbasa sono i tre tenori principi della squadra veneta a livello offensivo, con una grande abnegazione difensiva da parte di tutto il roster che riesce ad imporre alcune giocate non standard agli attacchi avversari.

Coach Gianluigi Galetti ha inquadrato in questo modo la sfida contro Jesolo: ”So per certo che Jesolo non è una squadra che consente di giocare facilmente ed in modo pulito. Noi dobbiamo cogliere ciò che i nostri avversari ci concederanno ma sopratttutto rimanere sul pezzo a casa nostra contro una squadra che in trasferta ha finora sempre vinto. Dovremo essere bravi a sfruttare il nostro dentro-fuori, di modo da avere tiratori da 3 punti in ritmo ed allo stesso tempo avere i nostri lunghi che facciano una partita solida. Credo che ci stiamo meritando questo bell’inizio di campionato; vogliamo fare quanti più punti possibili di modo da levarsi dai problemi e giocare tranquilla”

Sito Ufficiale LNP

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author