Fortitudo Agrigento, contro Sant'Antimo per continuare a vincere

La Fortitudo Agrigento a caccia della sesta vittoria di fila. Tornando indietro alle prime partite sembrava tutto più difficile, un percorso in salita, ma con le vittorie casalinghe si è ritrovato l’ottimismo, la fiducia nei propri mezzi ed alcuni meccanismi di gioco sempre più affini. I ragazzi di coach Catalani domenica 28, alle 18 al Palamoncada, ospiteranno Sant’Antimo di coach Origlio, reduce da una vittoria casalinga contro Avellino e dopo aver collezionato quattro vittorie e quattro sconfitte. Dunque un match molto importante che metterà alla prova entrambe le squadre e la Fortitudo non vuole perdere il treno verso Bisceglie, attualmente prima in solitaria ed imbattuta, Agrigento rimane salda al secondo posto con 12 punti e tanta voglia di continuare questa striscia vincente.

Coach Catalani: “Incontreremo a mio avviso una delle migliori squadre del nostro girone, con un roster di livello assoluto e giocatori di grande esperienza. Vogliamo dimostrarci all’altezza, continuando nel nostro percorso di crescita.
Sant’Antimo è una squadra talentuosa, il cui inizio di campionato non è stato forse in linea con le aspettative, ma che adesso sta trovando i giusti equilibri e giocando una pallacanestro offensiva di grande qualità. Sarà una partita difficile in cui dovremo gestire il ritmo per non farli correre innescando i loro tiratori, cosa che sanno fare benissimo. Dovremo essere bravi a mettergli un po’ di sabbia negli ingranaggi e ad attaccarli nei loro punti deboli, costringendoli a difendere. Perché se non li fai difendere hanno poi energie fresche per andare in attacco e diventa una squadra difficile da arginare.
Il grande talento realizzativo dei loro esterni e la versatilità dei giocatori interni rendono il nostro piano difensivo particolarmente complesso, ma sarà di stimolo per tutti con l’obiettivo di fare un ulteriore passo avanti in termini di intensità e fisicità”.
Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.