Gallinari: "Legame speciale con Milano, ma ho ancora obiettivi da raggiungere in NBA"

Intervistato nell’intervallo di Gara 3 di finale tra A|X Armani Exchange Milano e Virtus Segafredo Bologna su Rai Sport e Discovery +, Danilo Gallinari ha commentato questa super sfida che vale lo Scudetto: “Una bellissima partita e una bellissima serie. Le prime due partite sono state toste, a punteggio basso, ora il punteggio si è alzato. C’è una fisicità davvero particolare, che trovi solo in una serie di finale. Poi le squadre si conoscono bene, preparano le partite e stanno trovando così maggiori opportunità in attacco. La differenza con la NBA? Ci sono regole arbitrali che concedono un po’ di più fisicamente e quindi ci sono anche dei punteggi più bassi. In NBA c’è molto più 1vs1, ci sono dei talenti incredibili, ti puoi permettere di fare”.

Poi l’unico italiano al momento in NBA ha parlato del suo feeling con la città di Milano: “La sensazione ogni volta è di tornare a casa, di sentirsi bene. Ho un legame speciale qui. È bellissimo tornare qui, con questa cornice incredibile, con tifosi incredibili come lo sono sempre stati. Li ringrazio per l’accoglienza, ogni volta”.

Per il suo futuro, Gallinari cercherà l’opportunità a stelle e strisce: “Nel mio programma c’è ancora la NBA. Ci sono degli obiettivi che ho da raggiungere là e quindi una volta raggiunto, vediamo se ci saranno possibilità di tornare qui. È il corpo a parlare, alla mia età la testa andrebbe avanti a giocare per tutta la vita, ma il corpo non sempre lo segue. Bisogna fare anche i conti con le gambe… adesso comunque sto bene. Il sogno? La conquista dell’anello”.

Comunicato a cura di: Sito Ufficiale Lega Basket Serie A

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.