Gallizia sale in cattedra e la Vis Spilimbergo doma il Bor Trieste

KK BOR TRIESTE  – VIS SPILIMBERGO 68-75

VIS: Bertuzzi 9, Zomero 11, Passudetti 3, Ballaben 4, Bagnarol 12, Sovran Paolo ne, Bianchini 14, Gaspardo 2, Gallizia 16, Trevisan 4. All. Musiello.

NOTE – Parziali: 14-21; 33-38; 44-62. Spilimbergo: T.l. 17/29; 3pt: 7 (Gallizia, Bettuzzi, Bagnarol, Zomero 2).

TRIESTE – Primo successo stagionale per la Vis Spilimbergo che sbanca il fortino del Bor Trieste con una partita solida e quasi sempre gestita nel punteggio.

Dopo le prime scaramucce iniziali, i nostri (quintetto base lanciato da coach Musiello composto da Passudetti, Bagnarol, Zomero, Gallizia e Gaspardo) prendono il primo vantaggio dell’incontro andando al primo riposo sul +7 (14-21). Seconda frazione che vede la Vis saper soffrire (Gaspardo e Bianchini devono infatti accomodarsi in panchina con tre falli a testa) trovando soluzioni alternative dalla panchina: 33-38 all’intervallo.

Ripresa dove arriva l’allungo decisivo del match grazie ad un ottimo Gallizia (7 punti consecutivi) ed alle triple di Zomero (4 recuperi anche per lui) e Bertuzzi.

Nell’ultima frazione sono un ottimo Bianchini (6 rimbalzi) assieme alle triple di Bagnarol (4 assist per il capitano) e Bertuzzi a chiudere i giochi con la Vis che manda quattro giocatori in doppia cifra e che in difesa ha fatto vedere diverse cose buone.

MVP del match Tommaso Gallizia: 16 punti (4/7 da 2, 2/2 da 3, 4/8 ai liberi) e 12 rimbalzi.

«Ci eravamo allenati davvero bene in settimana – afferma a caldo coach Enrico Musiello – e quindi mi attendevo finalmente una buona prova dai ragazzi. Abbiamo ancora parecchio da lavorare e da migliorare ma abbiamo rotto il ghiaccio e sono convinto che la squadra ne possa trarre solo beneficio per le prossime gare».

Sabato finalmente la prima al PalaFavorita, dove arriverà l’UBC Udine.

Commenta
(Visited 86 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.