Gema Montecatini, contro Legnaia arriva la tredicesima vittoria consecutiva

Tredicesima vittoria consecutiva per la Gema Montecatini, che dopo un mese di stop in campionato (causa pausa natalizia e poi le prime due giornate rimandate dal covid) ha dimostrato di non avere affatto ruggine o scorie addosso.

Alla fine cinque uomini in doppia cifra in una serata già chiusa poco prima del 15′, con un vantaggio già oltre i 30 punti di scarto, la soddisfazione di essere primi in classifica da soli per almeno una settimana e la gioia di aver ritrovato sul parquet il dinamismo e la verve di Mattia Zampa, al vero debutto stagionale dopo un lungo infortunio alla caviglia.

Molteni, Marengo e persino Rasio colpiscono in sequenza da dietro l’arco e i rossoblù si ritrovano quasi in doppia cifra di vantaggio (11-2). Gema padrona del campo: grande difesa oltre alla garra di Marengo, poi i furto di Molteni vale il +17 per i Del Re boys, malgrado il lungo Nikoci (215 cm) provi a metttere una pezza nel pitturato.

Sul 27-8, c’ era già stato il boato per l’ingresso di Mattia Zampa che in pochi attimi serve subito un bell’assist a Konate e si mette al servizio di un collettivo che gira a mille: la Gema domina e diverte, volando addirittura sul 46-12 contro la squadra quarta in classifica, con Bruni e Spagnolli a segnare punti importanti. Solo un break finale di 2-12 consente agli ospiti di chiudere sul – 24, comunque doppiati, all’intervallo (48-24).

Legnaia inizia a difendere meglio nella terza frazione e per quasi cinque lunghi minuti Gema non segna del campo, vedendosi “avvicinare” ai 20 punti di distanza: dopo la “pausa tecnica”, arriva l’allungo perentorio dei rossoblù. I due canestri in rapida successione di Molteni e Marengo spezzano il ritmo dei fiorentini. E’ il capitano della Gema il grande protagonista in questa fase della partita: segna 8 dei 12 punti che permettono a Montecatini di riprendersi un margine considerevole, oltre i 30 di scarto alla terza sirena.

Finale in scioltezza per tutti, con Spagnolli che infila tre triple consecutive, mentre Bruni confeziona assist al bacio e Del Re dà gloria anche ai giovani Lai e Leone. Meglio di così non poteva cominciare la seconda parte di stagione ma gennaio resta durissimo: domenica prossima trasferta a Spezia alle 18 poi mercoledì 26 il derby serale, nel recupero con gli Herons.

(27-8, 48-24, 68-36)

GEMA: Molteni 10, Ghiarè 2, Marengo 20, Neri 6, Rasio 16, Bruni 10, Zampa 7, Spagnolli 13, Konate 4, Lai, Leone. All. Del Re.

LEGNAIA: Scampone 3, Gobbato 14, Del Secco 8, Riboli 5, Nikoci 10, Mazzerelli 3, Catalano 2, Padoin, Susini 4, Nardi 6, Andrei, Mpeck 2. All. Zanardo.

Arbitri: Cavasin e Piram.

Commenta
(Visited 104 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.