Gema Montecatini, primo match point a Prato per raggiungere la finale

E’ la prima chance per approdare in finale, quella che può giocarsi la Gema Montecatini: mercoledì sera alle 21,15 nella piccolissima palestra di via Toscanini a Prato si giocherà gara2 delle semifinali playoff. Con i rossoblù di Del Re avanti 1-0 nella serie (76-60 di domenica al Palaterme), l’occasione è ghiotta, anche se saranno 40 minuti di rara intensità contro un’avversaria che non vorrà chiudere subito la stagione davanti ai propri tifosi, rimandando così tutto a gara3, in programma eventualmente sabato alle 21 al Palaterme.
“Nei due quarti centrali di gara1 abbiamo fatto quello che ci riesce meglio, difendere bene e correre. Siamo partiti invece contratti nel primo quarto, in maniera morbida e abbiamo faticato a scioglierci, concedendo troppo a Prato. Poi abbiamo piazzato il break decisivo, 21-9 e 30-15 nei due quarti centrali: Molteni ha preso ritmo con l’andare del match, Bruni ci ha dato un po’ di scossa, e tutti, a cominciare da Rasio, sono stati bravi a riprendere il filo del discorso. Sull’ aspetto dell’approccio iniziale abbiamo lavorato in questi giorni per migliorarci ancora. Nella quarta frazione domenica ho pensato a far riposare tanti giocatori, anche se devo ammettere che la gestione del match in campo non è stata quella auspicata. Dovevo pensare alla serie e quindi a gara2 nella quale dovremo essere più attenti, concentrati e aggressivi. Il roster è allungato rispetto alle scorse settimane ma ancora c’è da lavorare sui nostri nuovi equilibri e per questo serve sempre pazienza”.
Da monitorare le condizioni di Giorgio Di Bonaventura, in campo per pochi minuti domenica, oltre che per i problemi di falli, per un problema che lo affligge alla schiena.
La partita sarà trasmessa in diretta sui profili social del Montecatiniterme Basketball.
Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.