Germani Brescia, Della Valle on fire: "Sto esprimendo il miglior basket della mia carriera"

Amedeo Della Valle, dopo l’ottima cavalcata nella Frecciarossa Final Eight, ha rilasciato un’intervista ad Andrea Barocci sul “Corriere dello Sport”, partendo da una sorta di sunto sulla sua carriera: “Io ho avuto la fortuna di partire molto forte nei miei primi anni da pro con due finali scudetto con la Reggiana. Poi Milano: la prima stagione ho giocato pochissimo, la seconda è andata meglio, avevo un ruolo più importante, ero stato protagonista in alcune gare; ma la società ha voluto fare altre scelte, assolutamente rispettabili, e ho deciso di andare all’estero, al Gran Canaria e in seguito al Buducnost, in Montenegro. Oggi sto esprimendo il miglior basket della mia carriera. Mi ha aiutato andare lontano dall’Italia: al di là della motivazione di dimostrare di essere un giocatore di alto livello, soprattutto è servita l’esperienza accumulata”

“Non mi sono mai abbattuto, anzi: ho cercato di mettermi ancora di più in discussione – continua Della Valle – per capire cosa potessi limare nel mio gioco e cosa potesse essermi utile per stare ad alto livello. Ho studiato tanto il gioco, capendo come ‘nascondermi’ o evitare di andare in grossa difficoltà in difesa, dove non sarò mai uno specialista. E allo stesso tempo provando ad esaltare le mie caratteristiche offensive, perfezionando il tiro a livello di consapevolezza, fiducia, allenamenti, del giocare per i compagni”.

Ora il ritorno in Nazionale e da capitano: “Sono contentissimo di essere stato convocato. Credo di poter aiutare la squadra, e spero che avvenga. Avrò un ruolo differente rispetto al passato in Nazionale? Al di là del mio valore o meno, la cosa importante sarà vincere queste due gare fondamentali con l’Islanda, visto che già abbiamo perso un incontro”.

Sito Ufficiale Lega Basket

Commenta
(Visited 51 times, 1 visits today)

About The Author