I Lions Bisceglie restano al comando ma perdono l'imbattibilità

La striscia di successi consecutivi dei Lions Bisceglie si è interrotta sul parquet del palasport “Longo” di Capriglia. Merito della Virtus Arechi Salerno, tenace nell’imporre l’alt ai nerazzurri, protagonisti di una serata tutt’altro che sfavillante al tiro. Vincere in trasferta segnando appena 59 punti con il 14% dal perimetro sarebbe stato quasi incredibile e la formazione allenata da Luciano Nunzi, questa volta, non è riuscita a sorprendere. Nulla cambia, nella sostanza, per il giovane gruppo biscegliese, sempre al comando della classifica nel girone D del torneo di Serie B Old Wild West: pensare alla posizione in graduatoria non servirebbe e a maggior ragione, com’è già accaduto in seguito a ciascuna delle otto vittorie, è forte la consapevolezza di dover intensificare il lavoro in settimana per trarre importanti insegnamenti anche dalla sconfitta.

Gli avversari hanno sfoderato un’eccellente prestazione difensiva ma qualche ingranaggio, al netto delle qualità della squadra guidata da Di Lorenzo, ha girato a vuoto tra i Lions: toccherà porre rimedio alle situazioni meno convincenti. Non è stata certo una bella partita e i nerazzurri sono parsi meno brillanti del solito, quasi “adeguandosi” alla scarsa fluidità complessiva del gioco e a una generale farraginosità. Bisceglie ha rincorso per larghi tratti nel punteggio, pur senza accusare ritardi notevoli ma l’incapacità di mettere due canestri di fila si è rivelata alla lunga deleteria. Gli avversari sono stati micidiali nel ribattere con canestri pesanti ogni volta che i Lions hanno dato l’impressione di potersi ricongiungere: è successo nel terzo quarto sul 44-41, nel quarto periodo sul 48-46 e infine sul 55-51 a poco più di due minuti dal termine, con le due triple consecutive dell’esterno Rajacic che hanno fatto la differenza nell’economia di una gara a punteggio così basso. Peccato davvero per i nerazzurri che con un pizzico di attenzione (e di fortuna) in più avrebbero potuto conquistare anche la nona affermazione, assolutamente alla portata per quello che si è visto sul campo. Una giornata sarà più che sufficiente per riflettere sugli errori commessi, smaltire la delusione, ricaricare le pile e tornare martedì sul parquet con grinta e determinazione.

 

VIRTUS ARECHI SALERNO-LIONS BISCEGLIE 69-59

Salerno: Coltro 3, Mennella 19, Rinaldi 13, Rajacic 15, Marini 8, Bonaccorso 4, Valentini 2, Romano, Cimminella 5. N.e.: Capocotta, Caiazza. All.: Di Lorenzo.

Lions Bisceglie: Dron, Fontana 7, Dri 18, Enihe 6, Dip 4, Tibs 2, Vavoli 11, Giannini, Giunta 11. N.e.: Mastrodonato, Provaroni. All.: Nunzi.

Arbitri: Farneti di Quartu Sant’Elena (Cagliari) e Curreli di Assemini (Cagliari).

Parziali: 20-20; 37-30; 44-41.

Note: usciti per cinque falli Dron e Dri. Tiri da due: Salerno 15/36, Lions Bisceglie 19/40. Tiri da tre: Salerno 8/29, Lions Bisceglie 3/21. Tiri liberi: Salerno 15/20, Lions Bisceglie 12/17. Rimbalzi: Salerno 38 (31+7), Lions Bisceglie 47 (36+11). Assist: Salerno 16, Lions Bisceglie 4.

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.