I Tigers Cesena giocheranno le partite casalinghe a Cervia: i ringraziamenti della società

SSDARL Tigers Cesena intende esprimere la più sincera gratitudine verso l’Amministrazione Comunale, al termine dell’incontro occorso venerdì 4 settembre presso Palazzo Albornoz, alla presenza del Vicesindaco e Assessore allo Sport Christian Castorri e del Direttore Generale dei Tigers Cesena Stefano Palazzi. Si ringrazia il Vicesindaco per avere messo a disposizione della nostra squadra il Mini Palazzetto. Contestualmente, si intende sottolineare lo spirito collaborativo con il quale Volley Club Cesena e Cesena Basket 2005 stanno interagendo con la nostra Società, per giungere ad una condivisa suddivisione delle ore. Segno tangibile che, nel bisogno, lo sport a Cesena sa fare squadra. Infine, preso atto dell’insicurezza sulla possibilità di utilizzo del Carisport, stante il silenzio da parte dell’attuale concessionario del primo impianto cittadino, i Tigers Cesena, anche per rispettare le scadenze con LNP, comunicano ufficialmente che eleggeranno come campo di gioco per la Supercoppa Centenario il Palazzetto dello Sport di Cervia, ringraziando il locale gestore per l’attenzione e la disponibilità. L’impianto cervese, da sempre votato allo sport di livello nazionale, ospiterà pertanto Tigers Cesena – Raggisolaris Faenza del 18 ottobre e l’eventuale successiva gara di qualificazione alle Final Four della Supercoppa Centenario, qualora i cesenati di coach Di Lorenzo si qualificassero alla seconda fase del torneo di preseason.

 

Uff. Stampa Tigers Cesena

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.