Irritec Costa d'Orlando, battuta d'arresto nel recupero del derby a Torrenova

La Irritec Capo d’Orlando cede nel finale di un derby molto equilibrato. Vince la Levante Torrenova 72 a 66. I biancorossi hanno condotto per gran parte della gara senza però mai riuscire a concretizzare una vera e propria fuga. Nell’ultimo quarto la squadra di Condello si disunisce anche se nel finale di partita le prova tutte per rientrare ma è brava Torrenova a respingere qualsiasi tentativo dei paladini. Non proprio brillante la prestazione di Michael Teghini che dal campo tira con uno sconfortante 2 su 13. Tanti, troppi gli errori da tre punti anche con tiri aperti che però non sono praticamente mai entrati. Per la Costa d’Orlando un mesto 4 su 28 dai 6,75 (14%). I biancorossi hanno sofferto anche sotto le plance, soprattutto nel primo tempo. Non è bastata la grinta e la doppia doppia di Luca Bolletta. Segni di miglioramento li ha mostrati Daniel Perez ma il suo 0 su 6 da tre rispecchia la brutta serata al tiro dei paladini. La Costa d’Orlando incassa così la quarta sconfitta consecutiva ma chiude, comunque, il girone di andata all’ottavo posto in classifica e rimane il miglior piazzamento dei biancorossi al giro di boa in serie B.

Levante Torrenova – Irritec Capo d’Orlando 72-66 (12-15, 18-16, 16-13, 26-22)

Levante Torrenova: Santucci 23 (1/6, 7/10), Nwokoye 18 (6/11, 0/2), D’Andrea 10 (5/10), Boffelli 8 (2/7, 0/1), Murabito 8 (2/2, 1/5), Gullo 5 (0/2, 1/4), Drigo (0/2), Sgrò, Raví ne, Carlo stella ne, Triolo ne. Coach: Trullo.

 

Irritec Capo d’Orlando: Perez 12 (5/8, 0/6), Avanzini 12 (6/8), Riccio 11 (2/4, 2/6), Bolletta 11 (3/8, 0/4), Ferrarotto 7 (2/4, 1/3), Teghini 5 (1/7, 1/6), Di coste 4 (1/5), Crusca 2 (0/3), Spasojevic 2 (1/2), Ciancio ne, Ciccarello ne. Coach: Condello.

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.