Janus Fabriano, Thioune: "Una vittori dedicata ai nostri tifosi"

La Ristopro si è sbloccata in campionato, vincendo domenica al PalaPania di Chiusi 64-71, e un contributo importante per il risultato finale è arrivato da Elhadji Thioune. Il pivot di origine senegalese, classe 2001, ha avuto un inizio di campionato solido con 4.2 punti e 8.4 rimbalzi di media nelle prime cinque giornate.

 

Elhadji, quali sensazioni avete provato dopo aver ottenuto una vittoria tanto attesa e voluta?

«È stato bello vincere dopo quella serie di sconfitte subite e soprattutto esserci riusciti davanti a tanti nostri tifosi. La dedichiamo a loro, perché ci hanno sempre seguito in questo inizio di stagione. È stata una partita tosta, non facile da vincere, ma ci siamo riusciti perché siamo stati sempre uniti in campo».

 

Quali sono gli aspetti che dovete migliorare di più in vista del prosieguo di campionato?

«Innanzitutto, dobbiamo migliorare in difesa, perché è la base del nostro gioco. Ci stiamo conoscendo fra di noi, allenamento dopo allenamento, e stiamo lavorando duro ogni giorno per cercare di ottenere risultati sempre migliori».

 

Sei al secondo anno in A2, dopo aver giocato la scorsa stagione con la Stella Azzurra Roma: come giudichi l’inizio della tua esperienza fabrianese?

«Cerco di imparare ogni giorno e fare sempre un passo in avanti nella mia crescita di partita in partita. Lavorando su me stesso potrò essere di maggiore aiuto per i risultati che otterremo. In particolare a rimbalzo, dove dovrò essere sempre più presente per dare un contributo utile alla squadra».

 

Questa Ristopro, ora che si è sbloccata, che campionato può disputare?

«Il nostro obiettivo è potercela giocare con tutti e stiamo lavorando per questo. Sento che lo possiamo fare. È vero che ci sono squadre forti, ma questo accade sempre e in ogni campionato. Abbiamo le carte in regola per essere sempre competitivi».

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.