La Gold & Gold Messina sbanca Gela e conquista l’ottavo successo in campionato

Quinta vittoria consecutiva per la Gold & Gold Messina, i giallorossi si aggiudicano il recupero della seconda giornata di ritorno superando per 73-62 la Melfa’s Gela sul parquet del “PalaLivatino”. La formazione di casa inseguiva il successo che mancava da sei giornate ed è scesa in campo priva dei fratelli Caiola e di Kuburovic. Gli scolari presentano in panchina Francesco Paladina per l’assenza di coach Sidoti. Vittoria preziosa quella ottenuta a Gela, che permette a Manfrè e compagni di agganciare a quota 16 in classifica il Castanea e la Fortitudo Messina, riportandosi a quattro lunghezze dalla capolista Nuova Pallacanestro Messina che però ha una partita in più. Protagonista della serata il lituano Pocius autore di 25 punti (8/14 da 2, ½ da 3 e 6/9 ai liberi, 7 rimbalzi e 4 assist e 6 palle recuperate). In doppia cifra anche De Angelis (19 punti con 5/7 da 2, 2/4 da 3 e 3/6 dalla lunetta) e Manfrè, (15 punti e 11 rimbalzi).

Primo parziale all’insegna dell’equilibrio, Gela mette la testa avanti grazie ai canestri di MoriccaMilekic e Seskus (11-7), break di 7-0 per i giallorossi che ribaltano il punteggio con De Angelis, la tripla di Busco e il canestro di Manfrè (11-14) che finalizza una bella trama di gioco. Seskus e Milekic tengono su Gela, ma la palla gira bene e Nino Sidoti mette la tripla del +4. Nel finale del quarto Pocius lucra un antisportivo chiamato a Seskus e poi su assiste di De Angelis firma il canestro del 15-21 al 10’. Nel secondo periodo la Gold & Gold cerca l’allungo con Pocius e De Angelis (19-26), i giocatori di casa tengono duro. I soliti Seskus e Milekic provano a restare in scia ai messinesi che riescono a mantenere un vantaggio  minimo di quattro lunghezze (24-28) e chiudere al riposo lungo sul 31-37.

Nella ripresa ancora Milekic e la tripla di Bozic riportano ad una lunghezza Gela (36-37). La risposta ospite arriva con Pocius e Nino Sidoti (36-42), ma è nella seconda parte del terzo parziale che Messina piazza il break decisivo di 12-0 propiziato ancora da Manfrè, Pocius e De Angelis (42-56). Nel frattempo la Melfa’s perde Milekic espulso per doppio fallo antisportivo, ma riesce chiudere alla mezzora sotto di 9 lunghezze grazie alla tripla di uno scatenato Seskus ed il canestro di Gazzillo. Nel quarto finale la squadra guidata da Sidoti e Paladina riesce a mantenere i padroni di casa a distanza di sicurezza, nonostante le iniziative di Gazzillo, Seskus e del giovane Libro, ai quali Messina risponde di squadra con ben sei giocatori a segno. Finisce in gloria per gli scolari che sembrano giocare con il freno a mano tirato, infatti già domenica si rigioca ancora in trasferta sul campo degli Svincolati Milazzo.

Melfa’s Gela – Gold & Gold Messina 62-73

Parziali: 16-21, 16-16 (31-37), 16-19 (47-56), 15-17

Melfa’s Gela: Vancheri, Libro 4, Capobianco, Milekic 13, Moricca 8, Gazzillo 10, Bozic 6, Seskus 19, Markovic 2, Tuccio, Ndubuisi. Allenatore: Salvatore Bernardo

Gold & Gold Messina: Sidoti A 4., Genovese 3, Doria n. e., Scimone, Manfrè 15, Tartamella 2, Arena n.e., Sidoti E. n.e., Busco 5, Pocius 25, De Angelis 19. Allenatore: Francesco Paladina

Arbitri: Federico Puglisi di Acicatena e Luca Moschitto di Catania

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.