La PSA guarda al futuro, il giovane talento montenegrino Ratkovic per coach Patrizio

La PSA Sant’Antimo è orgogliosa di ufficializzare l’arrivo in squadra di Ognjen Ratkovic, play-guardia classe 2002 da qualche anno nel giro delle nazionali giovanili montenegrine.
Ratkovic, al quarto anno di formazione in Italia, nell’ultima stagione era a Rapallo, in D ligure, dove ha chiuso con 10.8 punti di media ed un high di 22. Nella stagione 2018-19 aveva invece giocato a Latina con la New Basket Time, disputando a tempo pieno sia il torneo di D laziale  (12.7 punti) che quello U18 nazionale (12.3), e debuttando anzitempo anche nel torneo U20 regionale segnando ben 31 punti nella partita d’esordio. Il suo approdo italiano è stato invece la Scuola Basket Arezzo, con cui nella stagione 2017-18 ha giocato sia in D che nel torneo U16 Eccellenza.

“Per me questa esperienza a Sant’Antimo rappresenta una grande opportunità – dice Ognjen dal Montenegro -.  La Serie B per me è un ottimo livello con cui confrontarmi, e ho una gran voglia di lavorare, allenarmi e mettermi alla prova. Il ruolo? Posso giocare sia da playmaker che da guardia, a decidere sarà sempre il coach”.

“L’arrivo di Ratkovic è la dimostrazione che questa società non guarda  solo al presente ma anche al futuro – dice il GM della PSA Vittorio Di Donato -. Abbiamo ingaggiato questo ragazzo classe 2002 in prestito  con un diritto di riscatto, in questo modo avremo la possibilità di valutare un prospetto importante giorno dopo giorno. E non ci fermeremo qui con questo mercato prospettico, a breve prevediamo di annunciare l’arrivo di altri ragazzi che entreranno nel circuito della PSA Sant’Antimo”.

FONTE: Ufficio Stampa PSA Sant’Antimo

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.