La Sutor Montegranaro con la testa a Gara 2 contro Mestre

La sconfitta in gara 1 è già stata messa alle spalle, ora bisognerà pensare alla seconda sfida in veneto per cercare di pareggiare la serie. Domani, ore 19.30, la Sutor Basket Montegranaro sarà impegnata nella seconda gara dei playout con la Vega Mestre. Una partita importante, uno spartiacque per la compagine calzaturiera che dopo aver sfiorato il colpaccio in gara uno, ci proverà anche nella seconda contesa a portare a casa un successo prima di tornare a giocare in casa domenica 6 giugno.

E’ chiaro che la prima sfida ha dimostrato che la Sutor può giocarsela alla pari con la formazione di Piero Coen anche se dovrà limitare il numero di palle perse ed essere più precisa al tiro.

Coach Marco Ciarpella cosa si porta dietro dopo la prima sfida giocata con Mestre?

“Che la squadra ha dimostrato un grande carattere. Siamo stati sempre sotto nel punteggio ad eccezione di una volta nel secondo periodo. Quando Mestre provava a scappare con carattere ed orgoglio riuscivamo a tornare nella partita. Può sembrare strano recriminare da un punto di vista difensivo, quando concedi 67 punti agli avversari però, quando in lunetta chiudi il 40%, confezioni 18 palle perse e concedi canestri facili in area agli avversari, l’ago della bilancia si sposta. Siamo stati poco lucidi in attacco nei primi 20’ facendo fatica ad eseguire i nostri propositi, sicuramente per merito di Mestre, ma anche per demerito nostro e scarsa lucidità. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto, ci sta che le mani dopo un mese siano un po’ arrugginite pero, dobbiamo creare meglio i nostri attacchi. Nel secondo tempo ci siamo riusciti, ci manca ancora lucidità”.

Cosa potrà cambiare domani?

“Innanzi tutto dobbiamo recupere lo sforzo fatto a livello fisico. Cercheremo di concentrarci su quello che non ha funzionato in gara 1 e credo che quella tra Mestre e Sutor sarà una serie molto importante anche a livello tattico. Mi aspetto una partita completamente diversa da gara 1, Mestre nella prima sfida ci ha messo in difficoltà con i cambi sistematici. Noi dovremo attaccare meglio l’area pitturata, nella prima partita non ho visto la difesa a zona degli avversari che ci aveva messo in difficoltà nella gara della stagione regolare. Dovremo farci trovare pronti a livello mentale e giocare una gara diversa rispetto a quella di mercoledì”.

La prima sfida è stata equilibrata, sarà così anche la seconda gara?

“Nella prima partita, abbiamo fatto delle scelte tattiche che ci hanno permesso di limitare il tandem formato da Fazioli e Pinton a soli 10 punti complessivi. La squadra ha svolto un buon lavoro però, non dimentichiamoci che Mestre ha qualità importanti e può optare su più rotazioni. Credo che questa sarà una serie che avrà protagonisti diversi in ogni partita e dobbiamo tornare in campo con grande energia, domani”.

Notiziario – La squadra si è allenata al PalaVega con tutti gli effettivi a propria disposizione. Assente il solo Leonardo Cipriani alle prese con un problema al polpaccio che viene costantemente monitorato dallo staff sanitario. Il giocatore al momento si sta curando con sedute di fisioterapia.

Arbitri – Questa la coppia designata per la seconda sfida playout con Mestre: Denny Lillo di Brindisi e Andrea Cassinadri di Bibbiano (Reggio Emilia).

Il programma – Gara 3 si giocherà a Montegranaro domenica 6 giugno alle ore 18.30, l’eventuale gara 4 si disputerà sempre alla Bombonera, martedì 8 giugno alle ore 19.30. La bella, se ci sarà, è in programma a Mestre giovedì 10 giugno alle ore 19.00.

Radiocronaca – I tifosi della Sutor potranno seguire la radiocronaca di gara 2 in programma mercoledì 2 giugno a partire dalle ore 19.25 su Sutor TV al seguente link: http://www.sutortv.com/ oppure sulla pagina Facebook della Sutor Basket Montegranaro.

Commenta
(Visited 56 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.